Juventus-Torino 2-1, Pirlo: “Venuto fuori il DNA della Juve. Rimonta che può darci qualcosa in più”

Le parole dell’allenatore della Juventus Andrea Pirlo in conferenza stampa dopo la vittoria in rimonta per 2-1 sul Torino. Il tecnico bianconero ha sottolineato come sia venuto fuori il carattere della Juventus e che questa rimonta può essere un fattore importante per il proseguo della stagione.

La Juventus è tornata al successo anche in campionato e lo ha fatto vincendo il derby contro il Torino in rimonta per 2-1 nel secondo anticipo della decima giornata di Serie A

Pirlo

I bianconeri sono però partiti in malo modo andando sotto 1-0 dopo 9′ per effetto del gol di N’Koulou ed hanno giocato un primo tempo davvero disastroso. Nella ripresa si è vista tutt’altra Juventus, anche grazie ai cambi ed è stato proprio il neo entrato McKennie a segnare la rete del pareggio al 78′. All’89’ è poi arrivato il gol vittoria di Bonucci.

Anche Andrea Pirlo in conferenza stampa ha sottolineato come sia stata una Juventus dai due volti. Nel primo tempo, i bianconeri hanno sbagliato tanto e sono stati poco cattivi, cosa che non si è verificata nella ripresa e per il tecnico bianconero questa è stata la chiave: “Nel primo tempo non abbiamo vinto un duello individuale. Nel secondo tempo siamo stati più aggressivi, siamo riusciti a vincere i duelli con gli avversari e a tenere il Torino nella propria metà campo. L’atteggiamento è stato molto diverso e positivo, il dna della Juve è uscito come in tante altre partite“.

Per Pirlo, il brutto primo tempo non è stato frutto della stanchezza post-Champions League. L’allenatore della Juventus ha si dichiarato come ci sia stato poco tempo per recuperare le energie, ma che gli errori sono stati a livello mentale: La poca brillantezza è dovuta alla mancanza di concentrazione. Abbiamo avuto un’interpretazione completamente diversa rispetto alla gara di Champions ma poi siamo riusciti a riprenderla”.

Rispetto alla prima frazione, Pirlo ha spiegato come i suoi abbiano attaccato di più l’area nel secondo tempo con l’ingresso di McKennie e di Ramsey ed alla fine ciò ha pagato. Il tecnico si è poi soffermato sulle prestazioni di Dybala e Kulusevki, sottolineando la difficoltà della gara per entrambi: Le prestazioni sono state altalenanti, era una partita difficile per Dybala e anche per Kulusevski. Paulo doveva fare la punta, si è mosso bene, anche se non è abituato. Quando giochi con questa voglia per tutta la partita, però sono importanti i risultati di squadra e non le prestazioni dei singoli”.

Nonostante i vari problemi affrontati, la Juventus è riuscita a portare a casa 3 punti pesanti in rimonta e per Pirlo può essere una rimonta che farà bene: “Si può darci qualcosa in più, perché si possono vincere anche le partite sporche. Avevamo tanta voglia di raggiungere il risultato e con qualche situazione più incasinata siamo riusciti a occupare l’area e creare pericoli”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei