Juventus-Sampdoria 3-2, voti e pagelle : arriva la prima vittoria casalinga stagionale, ma ancora tanta sofferenza…

La Juventus ottiene finalmente la sua prima vittoria casalinga in stagione.

Alla 6^ giornata della Serie A, i ragazzi di Max Allegri sconfiggono 3-2 in casa la Sampdoria di Roberto D’Aversa nel lunch match.

Una Juve che sembrava in grado di dominare il match senza discussioni con un Dybala nei soli 20 minuti di gioco – poi uscito fra le lacrime per infortunio – praticamente si era messo la squadra sulle spalle.

Gol strepitoso con un gran sinistro al volo da fuori area e poi assist a go-go, mandando vicino al gol ora Chiesa ora Morata ora Locatelli.

Dominio che procede con il raddoppio arrivato con il penalty realizzato da Bonucci, il 1° calcio di rigore battuto in carriera in Serie A dal veterano della difesa bianconera.

Dominio bianconero che viene smorzato a fine primo tempo.

Prima ci prova Quagliarella che da fuori area impatta su Mattia Perìn, alla sua prima stagionale.

Poi con il cross al bacio di uno degli ex di turno Candreva per la testa vincente di Yoshida, il giapponese al 2° gol stagionale, entrambi in campionato ed entrambi contro big – prima aveva colpito l’Inter.

Nella ripresa il copione sembra lo stesso.

Almeno fino a quando la Juve non raddoppia, con un’azione insistita di Chiesa che si incarta in un dribbling di troppo e viene stoppato da una difesa doriana comunque troppo ballerina, con Kulusevski liberissimo di penetrare sulla sinistra e servire a centro area Locatelli che a porta vuota – complice una folle insensata uscita dell’ex di turno Audero – non può sbagliare.

1° gol in bianconero per l’ex milanista.

Dopo la grande occasione di Bentancur per il poker – stavolta bravo Audero – altra reazione della Samp.

Splendida discesa dalla sinistra di Adrien Silva che cede a centro area ad uno dei tanti ex Candreva che a rimorchio infila il sinistro vincente, coronando con gol la sua strepitosa partita e riaccendendo le speranze doriane.

Ma i bianconeri reggono fino alla fine e portano a casa un’altra vittoria, ribadiamo, la prima in casa, di nuovo 3-2 e di nuovo contro una ligure – dopo lo Spezia – ma, occorre precisarlo nuovamente, ancora grande sofferenza.

I bianconeri devono lavorare tanto sull’aspetto psicologico, tendendo troppo a rilassarsi e, consequenzialmente, a disunirsi in situazioni di vantaggio.

Con questo modo di fare non si va avanti per tanto tempo.

E Mercoledì per la Champions League allo Stadium arriva il Chelsea Campione d’Europa in carica, decisamente un’avversaria contro la quale non è il caso di abbassare la guardia.

Voti e pagelle.

Perin, voto 6

Si guadagna la pagnotta con un bell’intervento nel primo tempo sull’ex juventino Quagliarella. Sui gol obiettivamente può poco.

Bonucci, voto 6.

Lui la pagnotta se la guadagna realizzando il 1° calcio di rigore battuto in carriera in Serie A. Per il resto in fase difensiva poteva fare meglio…

Chiesa, voto 6.

Il suo apporto in fatto di corsa e sofferenza non lo fa mancare mai.

Questa volta tuttavia è meno lucido del solito, fallisce il possibile raddoppio da ottima posizione e, anche se propizia l’azione del primo gol, nella medesima aveva malamente perso palla in piena area di rigore.

Locatelli, voto 6.5.

Fa da sponda per il gol di Dybala che apre le marcature, e realizza finalmente il suo 1° gol da juventino. Piano piano sembra stare entrando negli schemi bianconeri.

Bernardeschi, voto 6.

Spinge bene sulla fascia sinistra. In una Juve che ancora deve sviluppare una sua vera idea di gioco, lui fa di necessità virtù.

Dybala, voto 7.

Da considerarsi il migliore in campo, anche se un infortunio gli consente di giocare la miseria di 20 minuti-dopo i quali uscirà tra le lacrime.

Ma a lui son sufficienti per indirizzare e coordinare come sempre al meglio la fase offensiva bianconera, siglare il bellissimo gol del vantaggio – gran sinistro al volo che abbassa magistralmente il pallone – e dispensare assist a iosa, rischiando di mandare al raddoppio ora Chiesa, ora Morata, ora Locatelli – che poi segnerà.

Nonostante lunghi periodi di magra fra Sarri e Pirlo, la Juve può ancora contare su di lui.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato