Juventus-Roma, Pirlo: “Siamo migliorati sotto l’aspetto mentale. Roma attrezzata per lo scudetto”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Roma. Il tecnico bianconero ha parlato dei miglioramenti della sua squadra a livello mentale e vede la  Roma attrezzata per lo scudetto.

Domani alle ore 18:00 la Juventus affronterà la Roma all’Allianz Stadium nell’anticipo della ventunesima giornata di Serie A.

La Juventus arriva da 5 vittorie consecutive in tutte le competizioni ed i bianconeri cercano ora il terzo successo di fila in campionato, cosa che cerca anche la Roma. I giallorossi hanno battuto Spezia e Verona, mettendosi alle spalle l’eliminazione dalla Coppa Italia e la brutta sconfitta nel derby contro la Lazio.

Nonostante giochi in casa, la Juventus sa che sarà una partita molto complicata, con Andrea Pirlo che oggi in conferenza stampa ha definito la Roma come una delle squadre che meglio giocano in Serie A: “Una partita contro una squadra che secondo me è una delle squadre che gioca meglio in Italia. Sono molto bravi nelle ripartenze, perché hanno giocatori di grande gamba, quindi dovremo esser molto bravi a fare le preventive con i nostri difensori e centrocampisti cercando di sbagliare poco per limitare le loro ripartenze”.

Dalla partita persa contro l’Inter dello scorso 17 Gennaio ne è passata di acqua sotto i ponti e Pirlo ha dichiarato come da quel momento la squadra è migliorata dal punto di vista mentale. Il tecnico bianconero ha affermato come, in un certo senso, la sfida con i nerazzurri è stata la svolta: “Siamo migliorati molto sull’aspetto mentale, sicuramente la sconfitta di San Siro ci ha aiutato a capire che bisogna esser sempre concentrati ed avere grandi motivazioni in ogni partita nonostante gli impegni ravvicinati e quello ci ha dato il la per pensare che se non siamo al top è difficile giocare contro tutti”.

Per la sfida contro la Roma, Pirlo ha fatto sapere che non ci saranno né Dybala né Ramsey con entrambi che ancora devono recuperare dai loro problemi fisici. Ci sarà, invece, Cristiano Ronaldo che oggi festeggia 36 anni e Pirlo ha dichiarato come sia rimasto sorpreso dalla sua abnegazione durante gli allenamenti: “Sapevo del professionista ma vederlo allenare tutti i giorni è stata un sorpresa. Ha ancora grande passione, si diverte, nonostante abbia vinto tutto. Se hai ancora questa voglia vuol dire che sei veramente un eroe. Ce l’ha lui, Buffon, Chiellini, Bonucci e nonostante l’età hanno questa passione che li porta avanti e ad ambire di vincere trofei”.

Dalla sfida contro la Sampdoria è iniziato un tour de force che vedrà la Juventus giocare ogni tre giorni almeno fino alla fine di Febbraio. Pirlo ha sottolineato come con la rosa a disposizione può permettersi di fare turnover ed anche domani sera ha fatto capire chiaramente che potrebbero esserci dei cambi: “Anche le altre hanno avuto tante partite ravvicinate. Con un calendario così compresso è normale, noi abbiamo la fortuna di avere una rosa ampia con giocatori di livello e faremo turnover anche domani sera perché abbiamo la possibilità di scegliere e questo mi fa stare sereno”.

La Juventus, con una partita in meno, è a -7 dalla vetta della classifica. Per Pirlo non c’è una chiara favorita per lo scudetto ed il tecnico bianconero ha inserito anche la Roma tra quelle squadre che possono ambire al successo finale: Milan, Inter, Roma, Napoli, Atalanta: sono tutte attrezzate. Questo è un campionato particolare, noi siamo tra quelle che possono ambire alla vittoria finale, così la Roma che si è ripresa subito ed è ancora lì a lottare. Fonseca ha avuto tante critiche ma in questi anni ha dimostrato di essere bravo. L’ho conosciuto l’anno scorso, so come lavora e ho grande stima verso di lui”

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei