Juventus, precisazioni sul nodo Dybala

E’ una sessione di calciomercato particolare questa per la Juventus.

Soprattutto in uscita, con alcuni giocatori che, nonostante sembrerebbero essere ormai ai margini del progetto tecnico, stentano ad essere ceduti.

Vedasi Mandzukic, il cui affare con il Manchester United sembrava ormai certo e poi non se ne fece nulla. Così come per Higuaìn, che invece sarebbe proprio del tutto rientrato nelle grazie della società, anche per la sua intesa con il neo tecnico Maurizio Sarri.

Il nodo di mercato forse più complicato per i bianconeri al momento è Paulo Dybala.

La Joya da tempo sembrava essere una sorta di separato in casa. Nonostante le iniziali parole lusinghiere di Sarri, non appena l’argentino giunse alla Continassa non ci fu dialogo fra i due.

Non per niente l’argentino è da tempo sul mercato ed è stato in almeno 2 occasioni in procinto di abbandonare Torino.

La prima volta sempre allo stesso United, con il quale si auspicava un clamoroso scambio con Lukaku, ma non se ne fece nulla, anche per i mal di pancia del giocatore, che mal gradiva la destinazione e per attenuare il suo malcontento chiedeva ai Red Devils un maxi ingaggio.

Ma il vero enigma è quanto accaduto successivamente, sempre relativo all’Inghilterra: sembrava chiuso l’affare con il Tottenham per 75 milioni di €, ma poi è misteriosamente saltato.

Misteriosamente, ma forse non troppo.

Una spiegazione potrebbe esistere ed essere legata a disposizioni contrattuali relative allo stesso Dybala.

Il giocatore argentino aveva firmato, nel 2016, un contratto addirittura decennale con la Star Image, una società maltese che gestiva i diritti d’immagine della Joya. Accordo che però lui stesso decise di rendere nullo di sua spontanea volontà, ben prima della decorrenza del termine, già nel 2017.

Motivo per il quale la società maltese pretendeva, come risarcimento, una clausola di 40 milioni, che per legge dovrebbe essere versata dal club calcistico che detiene il cartellino del giocatore.

Da qui la volontà della Juve di venderlo, così da non doversi accollare questa spesa, e da qui, si presume, deriverebbero i fallimenti delle operazioni di cui sopra.

Non tramonta però la pista che porterebbe La Joya all’Inter, con ipotesi di un possibile scambio con l’altro illustre separato in casa, ovviamente Icardi.

Pista Icardi che a sua volta è in qualche modo favorita dalla questione Star Image. 

Un particolare certamente non irrilevante è che a capo della società maltese c’è Pierpaolo Triulzi, ex agente di Dybala ma, soprattutto, in ottimi rapporti con il dg interista Beppe Marotta.

In sostanza, i buoni rapporti fra i due potrebbero far sì che un eventuale addio di Dybala alla Juve potrebbe condurlo direttamente ai nerazzurri, in questo modo inoltre la sanzione richiesta si ridurrebbe a 10 milioni.

Questo è quanto riportato da diverse fonti mediatiche abbastanza accreditate.

Rimane ancora qualche settimana di calciomercato, e la questione è ancora aperta e tutta da seguire. 

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato