Juventus-Porto 3-2, Pirlo: “Quando sbagli in Champions è normale andare fuori. Ora dobbiamo buttarci sul campionato”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato a Sky dopo l’eliminazione dalla Champions League subita contro il Porto. Il tecnico bianconero carica la squadra per ripartire in campionato ancora più forti.

La Juventus vince 3-2 contro il Porto, ma non basta ed è fuori per il secondo anno consecutivo agli ottavi di finale di Champions League.

I bianconeri vanno sotto per effetto del gol di Sergio Oliveira, poi restano in superiorità numerica e la ribaltano con Chiesa. Ai supplementari Sergio Oliveira firma il pareggio per il Porto e Rabiot riporta avanti la Juventus, ma a nulla serve l’assalto finale della Vecchia Signora. E’ il Porto a passare ai quarti per la regola dei gol in trasferta.

Una notte buia per la Juventus che ancora una volta esce ed esce davvero male dalla Champions League contro un avversario abbordabile sulla carta. Delusione anche da parte di Andrea Pirlo, con il tecnico bianconero che ha affermato come gli errori pesino tanto in campo europeo: “Abbiamo commesso quattro errori in due partite e sono tanti, quindi quando commetti quattro errori in un ottavo di finale di Champions, è normale che poi possa succedere di andare fuori dalla qualificazione”.

Pirlo, però, ha caricato comunque la sua squadra visto che la stagione è ancora lunga, c’è il campionato ed anche una finale di Coppa Italia. Il tecnico bianconero si è congratulato con i suoi ragazzi per lo sforzo ed ora chiede subito concentrazione per la trasferta di Cagliari: ” I ragazzi hanno fatto il massimo, ma purtroppo non è bastato. Abbiamo fatto una brutta gara all’andata e qui siamo partiti mali, quando commetti questi errori e subisci quattro gol così è poi difficile passare il turno. Siamo a marzo, dobbiamo buttarci sul campionato cercando di dimenticare quanto successo questa sera perché c’è ancora tempo per recuperare”.

Non è bastato un super Chiesa per portare la Juventus ai quarti di finale ed anche Pirlo è ovviamente dispiaciuto per l’eliminazione. Lo è anche la squadra come affermato dallo stesso tecnico bianconero che ha spiegato come tutti ci tenevamo molto: “Federico sta facendo benissimo, anche in fase realizzativa, dispiace per lui e per tutta la squadra perché volevamo andare avanti a tutti i costi in Champions“.

Lo scorso anno, Sarri fu esonerato dalla Juventus proprio a causa dall’eliminazione in Champions League per mano del Lione. Pirlo, tuttavia, non sente di essere a rischio dopo questa eliminazione ed ha rassicurato tutti sul suo futuro: “Non so se Sarri sia stato esonerato per l’eliminazione dalla Champions, io sono l’allenatore della Juventus in questo momento e lavorerò per un progetto più ampio, che va oltre questa stagione e questa stagione è solo l’inizio di questo progetto”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei