Juventus-Parma 3-1, Pirlo: “Fatto buona gara. La testa nostro primo avversario”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato a DAZN dopo la vittoria dei suoi contro il Parma per 3-1. Il tecnico bianconero 

Si riscatta subito la Juventus che, seppur con una prestazione non molto convincente, batte in rimonta il Parma 3-1 all’Allianz Stadium e continuerà a dormire in zona Champions League.

A passare in vantaggio, come detto, sono i ducali con una bella punizione di Brugman al 25′, ma con un gol a fine primo tempo ed uno ad inizio ripresa i bianconeri la ribaltano con Alex Sandro. Poi De Ligt ha chiuso del tutto i giochi al 68′, col Parma che però ha sfiorato anche la rete per riaprire la gara, senza poi trovarlo.

Dopo quanto accaduto negli ultimi giorni, oltre alla sconfitta di Bergamo, per la Juventus non è stata una gara facile dal punto di vista mentale, ma alla fine è arrivata una vittoria. Anche Andrea Pirlo a DAZN ha riconosciuto che la squadra non ha iniziato bene la gara: “Il primo avversario è sicuramente la testa, non eravamo partiti con l’atteggiamento giusto, ma ci stava dopo tante cose che sono successe anche negli ultimi giorni, dopo la sconfitta di Bergamo, quindi non era facile arrivare anche con le energie mentali ad affrontare al massimo questa partita, però poi siamo rimasti sempre in campo con la concentrazione giusta, perchè l’obiettivo di oggi erano i tre punti che erano fondamentali per il nostro cammino, mentre nel secondo tempo abbiamo fatto meglio, le distanze tra i giocatori erano molto vicine, ci siamo mossi di più, ricevevamo molto tra le linee, quindi era il gioco si sviluppava molto più fluido, quindi è stata fatta una buona gara, ma l’importante erano i tre punti”.

Il gol del Parma è arrivato su punizione a causa di un altro errore in barriera di Cristiano Ronaldo come accaduto contro il Porto. Pirlo ha difeso il portoghese dicendo che sono episodi che capitano, ma ha anche sottolineato che non devono capitare: “Capita, purtroppo è capitato stasera, però adesso dobbiamo valutare la prestazione. Questi sono episodi che possono capitare, ma non devono capitare. E’ capitato e quindi possiamo parlare anche di altro”.

Anche oggi Paulo Dybala è partito titolare dopo aver giocato dal 1′ a Bergamo, riacquistando sempre di più la sua condizione ottimale. Pirlo ha sottolineato come l’argentino sia mancato quest’anno: “E’ mancato perchè è un gicoatore importante, con qualità che non possiamo dire adesso, perchè lo conosciamo da anni. E’ un giocatore che più va in là con i minuti, più prende condizione, infatti stasera è migliorato anche col passare dei minuti, perchè gli serviva stare in campo, acquisire minutaggio, avere anche più consapevolezza di quello che poteva fare in campo, quindi ha fatto una grande partita. Adesso avrà anche più gamba per poter fare meglio nelle ultime gare”.

La Juventus sta subendo tanti gol in questa stagione, soprattutto su palla inattiva ed anche stasera molti pericoli sono arrivati dai corner oltre al gol subito su punizione. Lo stesso Pirlo ha affermato ciò, dichiarando come una squadra come la Juventus non può permettersi simili disattenzioni: “Abbiamo subito molto su calci d’angolo e calci piazzati, che non è da noi perchè con la doppia linea difensiva stavamo facendo bene. Quando subisci così tanto significa che manca attenzione e non sei al 100% e si rischia di compromettere le gare. Non possiamo permettercelo”.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei