Juventus-Manchester United 1-2: Ronaldo non basta, Mata e Pogba ribaltano il risultato

Risultato Juventus-Manchester United 1-2, 4° giornata di Champions League: la rete di Ronaldo splendida non basta, Mata e Pogba ribaltano il risultato. Qualificazione agli ottavi rinviata alla prossima sfida in casa con il Valencia.

Una partita controllata, con possesso palla e occasioni da rete. Il vantaggio arriva solo a metà della ripresa con una grande conclusione di Ronaldo su assist in profondità di Bonucci.

Poi nell’ultimo quarto d’ora un blackout della squadra bianconera, con un gol su punizione di Mata e il colpo di Pogba dopo una serie di rimpalli. Clamorosamente perde e viene costretta a rinviare il primo posto del girone nella prossima sfida.

Juventus-Manchester United, 4° giornata della Champions League.

La sintesi di Juventus-Manchester United 1-2, 4° giornata di Champions League

Una partita che vede subito i padroni di casa conquistare campo e cercare la rete. All’ottavo minuto Dybala serve Ronaldo con un pallonetto. Il calciatore portoghese è bravo a colpire la sfera al volo, ma la difesa ospite è attenta e manda in angolo.

Tre minuti dopo una conclusione del centrocampista Bentancur dal limite dell’area, con palla che termina di poco a lato, mandata dal difensore Smalling in angolo.

Poi altre serie di conclusioni, prima con Ronaldo, poi con Pjanic, ma i padroni di casa non riescono a passare in vantaggio. Verso la mezz’ora la formazione ospite si fa vedere con un assist di Matic per Sanchez, il quale tenta di arrivare sul pallone in spaccata ma non ci riesce per pochissimo.

Al trentaseiesimo minuto l’occasione principale per i bianconeri. De Sciglio sulla destra vede l’inserimento di Ronaldo il quale crossa al centro dove l’accorrente Khedira calcia in porta dal dischetto e prende il palo a De Gea battuto.

Il secondo tempo vede gli ospiti subito rendersi pericolosi con un’azione di Martial che giunto al limite tenta il tiro a giro con palla che termina alla sinistra di Szczesny.

Poi al quinto minuto un’altra occasione importantissima per i padroni di casa. Dybala riceve palla dal limite dell’area e fa partire un tiro a giro che si spegne sulla traversa e finisce fuori.

Giunge il ventesimo minuto e su lancio di Bonucci, Ronaldo è bravissimo a seguire il pallone e calciarlo al volo sotto il sette. Nulla da fare per de Gea e vantaggio bianconero.

Due minuti dopo altra occasione per i bianconeri con Ronaldo che vede Pjanic il quale prova un tiro dal limite dell’area che De Gea para in distensione e spedisce in calcio d’angolo.

Verso la mezz’ora Cuadrado parte in contropiede assist per Ronaldo, il quale rivede il colombiano il cui tiro dal limite termina di poco alto sopra la traversa. 

Dopo un tior di Pjanic di poco fuori ecco che vengono fuori gli ospiti. Prima Rashford con un ble destro che termina di poco fuori, poi con Martial il cui sinistro viene respinto da Szczesny. 

A quattro minuti dal termine il pareggio degli ospiti con Mata che realizza con un bel calcio di punizione dal limite dell’area. 

Al novantesimo su calcio di punizione di Mata, pallone che termina davanti alla porta e dopo una serie di rimpalli Pogba riesce a deviare il pallone di testa e a spingerlo in porta. Vantaggio clamoroso del Manchester United!

Video Gol Highlights Juventus-Manchester United 1-2, 4° giornata di Champions League

Il tabellino di Juventus-Manchester United 1-2, 4° giornata di Champions League

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio (83° s.t. Barzagli), Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira (61° s.t. Matuidi), Pjanic, Bentancur; Cuadrado (92° s.t. Mandzukic), Dybala, C.Ronaldo. Allenatore: Allegri
MANCHESTER UNITED (4-3-3): De Gea; Young, Smalling, Lindelof, Shaw; Pogba, Matic, Herrera (79° s.t. Mata); Alexis Sanchez (79° s.t. Fellaini), Martial, Lingard (70° s.t. Rashford). Allenatore: Mourinho

Arbitro: Ovidiu Hategan (Romania)

Reti: 65° s.t. Ronaldo (J), 86° s.t. Mata (MU), 90° s.t. Pogba (MU)

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega