Juventus-Lecce, Sarri: “Arthur? Non ne parlo. Noi dobbiamo guardare i nostri risultati e le prestazioni”

L’allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha parlato quest’oggi in conferenza stampa per presentare la partita di domani sera contro il Lecce. Il tecnico bianconero ha toccato tanti temi, tra cui quello del mercato dove sembra ormai fatta per lo scambio Pjanic-Arthur con il Barcellona.

Domani alle ore 21:45 la Juventus ospiterà il Lecce all’Allianz Stadium nella ventottesima giornata di Serie A. I bianconeri sanno che ottenere i tre punti domani contro i giallorossi sarebbe importantissimo e non devono abbassare la guardia se vogliono ottenere un successo pesante.

In caso di vittoria la Juventus si porterebbe a +7 sulla Lazio che ieri ha rallentato la sua corsa perdendo 3-2 in casa dell’Atalanta. Un risultato importante che però non deve distrarre i bianconeri secondo Maurizio Sarri che nel pomeriggio ha presentato in conferenza stampa la partita di domani.

Per il tecnico bianconero, la squadra deve guardare in casa sua senza farsi distrarre da altro, dichiarando come ci siano ancora tanti punti in palio. Sarri ha aggiunto come la Juventus non debba fare nessun calcolo: Noi dobbiamo guardare molto i nostri risultati e le prestazioni. Non è che in questo momento abbiamo un vantaggio sostanzioso. Ci sono 33 punti in palio e noi dobbiamo andare a crearci la mentalità di volere punti in tutte le partite, concentrarci sulla prossima senza fare tabelle e conti vari”.

La partita contro il Lecce sembra avere un esito abbastanza scontato, ma per Sarri in questo momento del campionato gare semplici non ce ne sono. Il tecnico bianconero ha dichiarato come il Lecce non abbia nulla da perdere e che la sua squadra non deve andare in campo pensando di aver già vinto: “Il Lecce è una squadra che gioca a calcio e che ha fatto risultati migliori in trasferta più che in casa. Dobbiamo andare in campo con la convinzione che il risultato è tutto da conquistare”.

Domani Sarri sarà in piena emergenza per quanto riguarda la fascia sinistra, con tutti i terzini out (De Sciglio e Alex Sandro per infortunio, Danilo per squalifica ndr.). L’unica soluzione possibile è puntare su Matuidi ed il tecnico toscano ha confermato questa ipotesi. Per quanto riguarda Higuain, Sarri ha dichiarato come il giocatore sia pronto per giocare qualche spezzone, così come Ramsey con quest’ultimo in crescita.

Dal campo si è poi passati al calciomercato e non poteva mancare la domanda riguardo lo scambio Pjanic-Arthur con il Barcellona. Sarri, però, ha dribblato la questione ed ha dichiarato come Pjanic sia ancora un giocatore della Juventus: “È un giocatore del Barcellona. Mi sembrerebbe brutto parlare. Non mi è piaciuto quando l’allenatore del Barcellona ha parlato di Pjanic perché in questo momento è un mio giocatore. Siccome non mi è piaciuto non voglio parlare di Arthur nella maniera più assoluta”.

Nella giornata di oggi è stato assegnato lo scudetto del campionato femminile alla Juventus Women ed anche Sarri è stato chiamato ad esprimersi sul terzo campionato di fila vinto dalle ragazze bianconere. Il tecnico toscano ha ritenuto giusta la scelta di assegnare il titolo, cosa che inizialmente non era stata fatta, facendo i complimenti alle ragazze: “Mi sembra giusto che lo scudetto, visto l’andamento del campionato, la classifica, i nove punti di vantaggio sulla seconda e il fatto che sia imbattuta, sia stato dato. È una squadra che ha vinto meritatamente. C’è solo da fare i complimenti alle ragazze, a Stefano Braghin e a Rita Guarino che ha fatto questo percorso”

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei