Juventus-Lecce 4-0, Sarri: “Dobbiamo cambiare approccio alla gara. Felice per Higuain, non so cosa farà Pjanic”

L’allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha parlato a Sky Sport al termine della partita vinta dai bianconeri per 4-0 contro il Lecce. Il tecnico toscano si è soffermato anche su alcuni giocatori tra cui Higuain e Pjanic.

Vittoria in goleada per la Juventus che all’Allianz Stadium, dopo aver chiuso il primo tempo sullo 0-0, travolge 4-0 il Lecce nella ventottesima giornata di Serie A.

La Juventus ha iniziato la partita in modo svogliato, forse credendo di vincere facile contro la terzultima della classe, ed invece per buona parte del primo tempo si è visto un Lecce gagliardo. I giallorossi hanno resistito e giocato bene fino all’espulsione di Lucioni al 32′ che ha condizionato pesantemente la partita.

Nel secondo tempo è stato un monologo della Juventus che ha sfruttato gli errori della retroguardia leccese e segnato quattro reti. Una partita dai due volti ed anche Sarri a Sky Sport l’ha definita tale, con il tecnico che ha chiesto ai suoi di cambiare marcia quando si inizia una partita: “Ho visto una partita sofferta dal punto di vista fisico ed una bella mentalità nel secondo tempo. Dobbiamo cambiare gli approcci alle partite, la superiorità numerica ci ha permesso di fare bene”.

Come aveva dichiarato alla vigilia, Sarri ha concesso uno spezzone di gara a Gonzalo Higuain e l’attaccante argentino ha subito lasciato il segno segnando il gol del 3-0. Il tecnico toscano ha espresso la sua gioia per il gol del Pipita, dichiarando come il giocatore abbia passato un momento difficile: Gonzalo ha passato un momento difficile a livello personale e globale, lo ha colpito molto, un momento difficile per lui. Sono contento che abbia segnato Higuain, ci darà molto nella parte finale della stagione”.

Altro nome molto chiacchierato alla vigilia era quello di Miralem Pjanic e lo era, e lo è tutt’ora, in chiave mercato. Il giocatore sembra ormai già del Barcellona, con Arthur che dovrebbe approdare a Torino a fare stagione, ma Sarri anche stasera ha fatto orecchie da mercante, dribblando la domanda: Non so se non giocherà più alla Juventus. Non ci interessa, poi si riparte a settembre, fino ad agosto rimanere con noi, con lui non ho nessuna preclusione, capisce le situazioni, anche se fosse un momento della cessione, non ho preoccupazioni”.

Chi ha cambiato la partita nel secondo tempo è stato Douglas Costa che è stato una vera spina nel fianco per un Lecce ridotto in dieci uomini. Anche Sarri è rimasto soddisfatto della prestazione del brasiliano, affermando come il brasiliano debba essere costantemente spinto a fare bene: ” Una bella scossa in panchina, nel momento della stagione sono soggetti a cali, può stravolgere la partita, uno che capisce le cose ma bisogna tenerlo motivato“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei