Juventus-Benevento, Pirlo: “Vincere per mettere pressione all’Inter. Dybala? Spero di riaverlo dopo la sosta”

L’allenatore della Juventus Andrea Pirlo ha parlato alla vigilia della sfida contro il Benevento valevole per la ventottesima giornata di Serie A. Il tecnico bianconero vuole una vittoria per mettere pressione all’Inter.

Domani alle ore 15:00 la Juventus ospita il Benevento all’Allianz Stadium nella partita che vale la ventottesima giornata di Serie A.

I bianconeri arrivano da tre successi di fila e cercano la quarta vittoria consecutiva, cosa mai capitata in questo campionato. I sanniti, invece, non vincono dal 6 Gennaio ed hanno un bisogno disperato di punti per allontanarsi dalla zona rossa.

Quella di domani è una partita importante per la Juventus secondo il proprio allenatore Andrea Pirlo che quest’oggi ha presentato il match in conferenza stampa. Il tecnico bianconero ha affermato come sia importante perché arriva prima della sosta e sarà vietato sbagliare. Pirlo ha invitato i suoi a non sottovalutare il Benevento: “Domani è una partita fondamentale per il nostro percorso in campionato perché affrontiamo una squadra che magari non sta attraversano un ottimo momento però ha fatto risultati importanti e sa stare bene in campo e difendersi bene”.

La partita è importante anche perché così la Juventus si porterebbe a -7 dall’Inter, che non ha giocato il match con il Sassuolo, mettendo pressione ai nerazzurri. Ed è quello che chiede Pirlo alla squadra, con il tecnico che non vuole assolutamente rinunciare a lottare per lo scudetto: “Si dobbiamo. Il nostro dovere è quello di mettere pressione e possiamo farlo solo vincendo partita dopo partita. Questa sera non giocano e noi abbiamo l’opportunità di avvicinarci però dipenderà solamente da noi. Dobbiamo fare una grande partita e portare a casa i tre punti”.

Per quanto riguarda i giocatori che prenderanno parte alla partita di domani, non saranno presenti Alex Sandro, Cuadrado, Demiral, Ramsey e Dybala. Sull’argentino Pirlo ha dichiarato come spera di riaverlo a disposizione dopo la sosta: “Speriamo tutti di recuperare Dybala. “Adesso avrà una/due settimane di tempo per potersi unire alla squadra però aspetteremo di giorno in giorno per averlo a disposizione dopo la sosta“.

Sarà invece della partita Cristiano Ronaldo dopo una settimana dove ci sono state tante speculazioni sul suo futuro. Pirlo, però, ha le idee chiare sul fuoriclasse ed ha smentito un suo addio a fine stagione, difendendo il suo calciatore dalle critiche: Ronaldo ha ancora un anno di contratto quindi siamo felici che possa continuare a giocare con noi alla Juventus. A livello tecnico e tattico non ci abbiamo ancora pensato perché siamo concentrati nel finire al meglio la stagione. Siamo ancora nel pieno della stagione ed è giusto che ci concentriamo nel finire al meglio. Poi lui quest’anno ha fatto un sacco di gol ed è indiscutibile, però è giusto che pensiamo a finire al meglio questa stagione”.

Domani Pirlo ha annunciato come giocheranno dal primo minuto Chiesa, Kulusevski, Morata e Ronaldo, dichiarando come non sia sorpreso dal rendimento avuto, avendo avuto già ottimi riscontri durante la stagione. La Juventus si affiderà al suo potere offensivo, con il tecnico bianconero che sa di poter dire ancora la sua in ottica scudetto: “Dobbiamo concentrarci sul nostro lavoro sapendo che abbiamo la possibilità di vincere tutte le partite e facendo questo metteremo maggiore pressione a chi sta davanti. La squadra è convinta, è consapevole di quello che può fare e di poter recuperare punti. Siamo convinti che dipenderà solo esclusivamente da noi facendo il nostro lavoro ogni domenica”.

A Pirlo è stato chiesto anche una riflessione sul rinvio di Inter-Sassuolo a causa dei casi di COVID-19 nelle fila nerazzurre. Il tecnico bianconero non ha voluto fare polemica, sottolineando però come altri nelle stesse situazioni, Juventus compresa, siano scese regolarmente i campo: “Siamo stati informati come tutti gli altri e abbiamo accettato come tutte le decisioni. Noi e altre squadre siamo andati a giocare con dei malati. Sono state fatte delle cose diverse in questo caso rispetto ad altri. Capita purtroppo in un momento positivo per l’Inter che avrà la possibilità di lavorare non mandandoli neanche in nazionale. In questo senso sono stati anche fortunati”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese
Tutti i post di Danilo Servadei