Italia, Ventura verso la Svezia: “Approccio e motivazione i fattori che faranno la differenza”

Ventisette sono i ragazzi al lavoro al quartier generale di Coverciano, che si preparano ai 2 match, decisivi per l’approdo ai Mondiali di Russia 2018. Gli azzurri ai play-off affronteranno la Svezia. La gara di andata si svolgerà questo venerdì a Stoccolma, il ritorno, a Milano, lunedì prossimo. 

Un Ventura estremamente carico e motivato quello che si è presentato in conferenza stampa quest’oggi. Il CT azzurro vuole giocarsi tutte le carte a disposizione, motivo per cui questa volta non ha potuto rinunciare a Jorginho. Il centrocampista del Napoli, fuori dai piani di Ventura prima di questo match, ha finalmente ottenuto la convocazione tanto meritata. Ora starà al tecnico trovargli il giusto collocamento in campo.“Non convocavo Jorginho perché ci schieravamo in campo con un modulo che non prevedeva il suo ruolo, ma, di fronte a sfide del genere, vanno varate diverse opzioni. Cambiare il sistema di gioco in corso d’opera è una di queste.”

Italia anche un po’ sfortunata quanto ad infortuni. Gli azzurri affronteranno un match così importante con i 2 titolari d’attacco, Belotti e Immobile, non in perfette condizioni, ma con l’unica nota lieta di avere un Simone Zaza completamente ritrovato nell’esperienza spagnola.“È cresciuto e maturato. Credo sia un giocatore più forte di quello degli Europei.” Situazione infortuni che, quindi, non spaventa Ventura, il quale guarda già ben oltre il match con la Svezia. Quella del tecnico azzurro, cosi come dichiarato da lui stesso, non è un eccesso di presunzione, ma un semplice sogno, dato che soltanto chi si qualifica al mondiale ha la possibilità di lavorare con la squadra per più di 20 giorni. Lasso di tempo che permetterebbe al CT di completare al 100% il lavoro svolto sin qui.

Analisi tecnica anche sugli avversari, sia come singoli che come gruppo. Svedesi sì orfani di Ibrahimovic, ma che hanno sia Toivonen – pericolo numero 1 in casa azzurra, secondo il parere dell’allenatore italiano – sia una grande compattezza e fisicità di squadra. Non sarà un modulo, quindi, a fare la differenza, ma la fame di vittoria. Il 4-2-4 potrebbe essere varato, a dimostrazione che non si tratta di una semplice “ossessione” del tecnico. Esso rappresenta soltanto il migliore schema di gioco, per esaltare le qualità degli esterni.
ventura
Ventura,il plauso finale, lo regala al pubblico e ai tifosi italiani, i quali hanno quasi riempito San Siro per il match di ritorno dei play-off.“Il paese si è sempre messo al fianco degli azzurri. In pochi minuti sono stati polverizzati i biglietti per la partita di ritorno a Milano, ringrazio i tifosi e non li deluderemo.”

Migliori Bookmakers AAMS

Sito scommesseCaratteristicheBonusVai al sito
Eurobet10€ Bonus Scommesse al DepositoBonus Scommesse fino a 215€ Bonus Scommesse fino a 215€ Vai al sito
SNAIBonus 15€ Gratis alla RegistrazioneBonus 100% fino a 300€ sul primo deposito Bonus 100% fino a 300€ sul primo deposito Vai al sito
Starcasino ScommesseFino al 300% Bonus Multipla ScommesseBonus Fino a 1000€ Bonus Fino a 1000€ Vai al sito

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi