Italia-Svizzera 3-0, Mancini: “Avevamo voglia di vincere! La dedica è per chi ha sofferto”

Missione compiuta per gli azzurri di Roberto Mancini che strappano un biglietto per la fase ad eliminazione diretta di Euro 2020.

L’Italia l’ha fatto ancora. In barba ai minimali dubbi rimasti ad aleggiare sull’ambiente azzurro dopo la già convincente vittoria per 3-0 contro la Turchia, colpevole di aver giocato un match tatticamente disastroso, la selezione di Roberto Mancini sfoggia, 5 giorni dopo, una prestazione altisonante contro la Svizzera che non cambia lo spartito del primo match.

Anche stasera, il risultato è 3-0 per noi. Cambiano i protagonisti ma non la costante di questi 180 minuti di Euro 2020: L’Italia gioca a calcio ed è stupenda da vedere per grinta, ordine, voglia di vincere e carattere. La nostra rappresentativa che sa essere pragmatica quando serve ma che oggi ha dimostrato anche un lato impulsivo e arrembante… un’Italia “Loca” in tutti i sensi perché, oggi, a trascinare gli azzurri ci ha pensato il numero 5, Manuel Locatelli con una doppietta.

Anche Roberto Mancini, durante le interviste di rito, tesse le lodi del suo centrocampista totale ammettendo l’alta caratura della sua partita, ma non volendo ridurre il discorso ad un semplice decantare la prestazione di un unico interprete.

L’Italia tutta è stata convincente e bella. Il CT conviene nel dire che la partita è stata vinta grazie al carattere di tutti, al pensiero comune di volere a tutti i costi questa qualificazione e questa vittoria.

Mancini elogia, dunque, i ragazzi anche dal punto di vista tattico. Nonostante il gran caldo gli azzurri hanno pressato alto e hanno limitato le occasioni della Svizzera.

Gli avversari, a detta del CT, sono stati una squadra forte e difficile da affrontare, forse, ancora una volta, è mancato il killer instinct nel primo tempo, ma nulla può avvilire l’altissimo umore di Mancini e dei ragazzi, felici anche del gol di Ciro Immobile, autore di un match non troppo esaltante ma che ha permesso al bomber di timbrare nuovamente il cartellino.

Nel secondo tempo c’è stato anche un cambio di sistema di gioco spiegato da Mancini come una tattica volta al far rifiatare chi aveva speso tanto.

Unica nota dolente, l’uscita dal campo di Chiellini e Mancini, attualmente, non può svelare le attuali condizioni fisiche del capitano azzurro.

La dedica per questa qualificazione e per questa vittoria va a tutte le persone che soffrono e a tutti gli italiani che hanno avuto un periodo di grande difficoltà e che vedono nella rinascita azzurra il baluardo per tornare a festeggiare.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus