Italia, gol Chiesa: prima volta nella storia degli Europei che segnano padre e figlio

A 25 anni di distanza, Federico sigla il primo gol della sua carriera in un Europeo, emulando il padre Enrico e stabilendo un nuovo record.

Tale padre, tale figlio.

Il gol che Federico Chiesa ha siglato contro l’Austria, spaccando una partita fino a quel momento stregata per gli azzurri, è destinato a passare alla storia non solo per il peso specifico che la realizzazione del bianconero ha avuto sulla nostra avventura europea, ma anche perché è un filo conduttore con un passato che distava ben 25 anni.

Sempre in Inghilterra, ad Euro 96, fu il padre Enrico Chiesa a timbrare il cartellino in favore degli azzurri in un match della fase a gironi che finì, anch’esso, 2-1… ma a favore della Repubblica Ceca, nostra avversaria.

Non fu un grande girone per gli azzurri che vennero eliminati per mano dei Cechi e della Germania, ma il gol segnato dal bomber italiano, oggi, ha ottenuto la propria gloria perché, unito alla realizzazione del figlio Federico, fa si che la famiglia Chiesa sia la prima a portare al gol in un Europeo sia il padre che il figlio.

Un legame che calcisticamente sussiste poco visti i differenti ruoli e la differente interpretazione del gioco dei due familiari ma una dote, Federico, sembra averla ereditata dal padre Enrico: ovvero la grinta e la foga di dover, in qualsiasi modo, dimostrare il proprio valore e incidere su ogni match.

L’esterno di Juventus e Nazionale è entrato in campo con la solita concentrazione maniacale e voglia di incidere, tanto da far si che il suo ingresso sia stato la vera chiave di volta della partita contro l’Austria. Federico Chiesa ha spaccato una partita che sembrava impossibile da distruggere e lo ha fatto con un gol difficilmente spiegabile a parole per bellezza, agonismo e esecuzione.

La testardaggine, i limiti tecnici e l’inconsueta abitudine di scattare a testa bassa, sembrano ormai critiche passate per un ragazzo che nell’ultimo anno ha mostrato una crescita esponenziale, dimostrando una grande maturità calcistica.

Federico è cresciuto e 25 anni dopo ha raggiunto il padre, con la voglia, adesso, di superarlo e di diventare un punto fermo della Nazionale.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus