Inter-Lecce 4-0, dichiarazioni post-partita Conte: “Non dobbiamo essere scintilla, ma dinamite”

Termina 4-0 per l’Inter il match contro il Lecce valido per la prima giornata del campionato di Serie A. Per i nerazzurri decisive le reti di Brozovic, Sensi, Lukaku e Candreva.

Un Antonio Conte molto soddisfatto, ha così commentato la prestazione dei suoi nel post-partita: “A tratti abbiamo mostrato tutto ciò che volevamo. Avevamo un’idea di gioco molto chiara. Per restare attaccati alle posizioni più alte della classifica bisogna migliorare ancora e non lasciarsi andare un po’ come è successo dopo il 2-0. Non dobbiamo dare ai nostri avversari la concezione di essere una scintilla, bensì dinamite.” L’allenatore, poi, ha evidenziato come il suo percorrere Km in giro nell’area tecnica sia parte del suo carattere. Pare infatti che a fine partita Conte abbia fatto registrare circa 8 km di spostamenti. “Questo sono io, vivo il match a 360 gradi.” Il tecnico però è stato chiaro, i festeggiamenti sono ammessi fino a mezzanotte: “Già da mezzanotte e un minuto dovremo essere sintonizzati sul match contro il Cagliari. Non ci sono altre strade.”

Importante, infine, anche l’analisi dei singoli: Brozovic, Sensi e Lukaku nello specifico: Marcelo è un giocatore speciale. Oggi ha fatto una grande partita. Può darci tanto. Sensi sin da subito ci ha dato conferma che non abbiamo sbagliato a fidarci di lui. È un ragazzo bravo e molto umile. Lo stesso vale per Lukaku, un ragazzo di una bontà e di in umiltà unica. Si è calato già dal primo momento nella mentalità interista. È un gigante buono, sempre col sorriso. Oggi ha fatto una buona partita, ma ancora ampi margini di miglioramento.”

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi