Inter-Sheriff Tiraspol, conferenza stampa pre-partita Inzaghi: “Creiamo tanto, ma subiamo troppo. Sheriff insidioso”

Un Simone Inzaghi molto carico e motivato quello che si è presentato al consueto appuntamento con la conferenza stampa pre-partita. Tanti gli argomenti analizzati dal tecnico in vista del match che i suoi affronteranno contro lo Sheriff per l’UCL.

Gli avversari: “Lo Sheriff sta comandando nel nostro girone, è una squadra in fiducia, che sa far girare la palla e che delle ripartenze fa il suo punto di forza. Dovremo essere bravi a tenere le giuste distanze tra i reparti e metterci aggressività e determinazione”.

Lazio: “Ho rivisto la partita e continuo a dire che i nostri primi 65′ sono stati di alto livello. Forse i migliori. Una squadra come la nostra non può però cadere in questi errori. I ragazzi sono arrabbiati, non hanno digerito la sconfitta e ciò mi rende felice”.

Simone Inzaghi, 45 anni, allenatore dell’Inter. Fonte foto: Facebook, profilo ufficiale Inter

Nessun blocco mentale: “Non penso che la squadra sia mentalmente bloccata nel giocare questa competizione. Basti guardare la splendida gara giocata contro il Real Madrid. Lì abbiamo peccato di precisione, non certo di prestazione, visti i 18 tiri in porta”.

Troppi gol subiti: “Le mie squadre storicamente tendono a segnare e creare molto, però è vero che dietro i problemi si stanno rivelando troppi. Ci stiamo lavorando, servono automatismi difensivi migliori”.

Ritorno dei cileni: “Alexis e Vidal hanno fatto ottime partite con la propria nazionale, sono felice di riaverli a disposizione. Si sono allenati bene e saranno tra i convocati, poi starà a me scegliere quanto tempo concedergli in campo”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi