Inter, record Esposito: è il più giovane esordiente in Champions League

Inter, Sebastiano Esposito incanta l’allenatore Conte nel match contro il Borussia. A Soli 17 anni e 133 giorni è il più giovane giocatore neroazzurro di sempre a debuttare in una gara di Champions League. Prossimo il suo esordio in Serie A

 

Ieri sera si è conclusa la 3^ giornata di Champions League che ha visto scendere in campo le squadre del girone F (oltre a quelle del girone E e G). Particolarmente intensa e degna di nota è stata la gara tra l’Inter e il Borussia Dortmund.

La squadra neroazzurra di Conte ha vittoriosamente battuto 2 a 0  il Borussia, a San Siro, grazie alla rete di Lautaro Martinez al 22′ e di Candreva all’89’. La vittoria in casa modifica l’equilibrio all’ interno del girone, permettendo all’ Inter di posizionarsi al secondo posto con 4 punti in classifica, proprio alla pari dei tedeschi. Un successo che riapre, ai neroazzurri, le speranze di qualificazione agli ottavi di finale.

Oltre alla faticosa vittoria, la squadra allenata da Conte stabilisce un nuovo primato grazie al giovane e promettente attaccante Sebastiano Esposito che ha esordito, in Champions League, proprio ieri sera al posto del deludente Lukaku. A solo 17 anni e 133 giorni, Esposito si inscrive nella storia dell’Inter come il secondo più giovane debuttante in Champions League. 

Classe 2002, l’attaccante neroazzurro inizia la sua carriera calcistica nella trafila delle giovanili del Napoli. Da lì il passaggio alle giovanili del Brescia e poi dell’Inter, nel 2013.  Sebastiano ha esordito in Europa League, lo scorso anno, ad appena 16 anni nel corso della sconfitta interna dell’Inter contro l’Eintracht Francoforte. Un esordio che l’ha fatto diventare il più giovane calciatore interista ad aver giocato un match europeo.

 
Belle giocate e tanta personalità hanno fatto ricredere coloro che avevano criticato la sua assenza ai mondiali U17 in Brasile.  L’attaccante, di fatti, su richiesta esplicita di Antonio Conte è stato costretto a rimanere ad Appiano ad aiutare la sua squadra dopo l’infortunio di Alexis Sanchez. Dopo ieri sera, Esposito si è guadagnato la fiducia del tecnico che lo ha definitivamente promosso in prima squadra dichiarando nel post-partita: Se non mi fossi fidato di lui non lo avrei fatto giocare, deve mantenere i piedi per terra. È un giocatore molto importante, un titolare a tutti gli effetti. Mi dispiace di non averlo potuto mandare al Mondiale,  ma qualcuno se ne sarà fatto una ragione visto che ho dimostrato quanto mi serva”.
 
La stella nascente dell’Inter ieri sera ha lanciato molti segnali positivi che danno ottime speranze future e per un suo prossimo primo esordio in serie A. L’allenatore leccese potrebbe difatti schierarlo in campo nella vicina sfida contro il Parma cosa che, per il talentuoso Esposito sarebbe un sogno. 
 
 
 

 

 

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Federica Mendicino

Informazioni sull'autore
Nata a Salerno ma residente a Napoli. Studentessa universitaria amante del calcio ed in particolare della Juventus, la squadra del cuore. Appassionata di cinema ,di lettura e dell'arte in tutte le sue forme.
Tutti i post di Federica Mendicino