Inter: Joao Mario valuta l’addio e Gabigol può tornare

Situazioni quasi contrastanti quelle di Gabriel Barbosa e Joao Mario. Mentre il primo – poco utilizzato dal proprio tecnico al Benfica – sta per tornare all’Inter come da suo desiderio, il portoghese potrebbe partire. Più panchina che campo per lui e PSG alle porte. 

Gli ultimi due acquisti della prima campagna di mercato extra-milionaria di Suning vivono entrambi un periodo buio della loro carriera. Joao Mario,dopo una prima parte di stagione deludente, valuta l’addio. Gabigol, invece, non sembra più rientrare nei piani del tecnico Rui Vitoria, motivo per cui, il calciatore potrebbe tornare a vestire il nerazzurro già da gennaio

Il trequartista nerazzurro, voglioso di non perdere il treno convocazione Mondiale, ha espresso parole molto forti in ritiro con la sua nazionale.“Contro i fatti non ci sono argomenti, credo che non posso fare nulla. Vorrei giocare di più come molti che sono nella mia situazione, credo e spero che le cose possano cambiare. Il mio scarso impiego nel club non pregiudica la mia convinzione di poter essere tra i convocati”. Dichiarazioni che sanno molto di sconforto, per un calciatore che in queste prime partite stagionali ha visto il campo soltanto per 3 volte da titolare. Intanto il PSG resta vigile sul numero 10 nerazzurro, pronto a farsi definitivamente sotto nel caso in cui i rapporti tra Luciano Spalletti e Joao Mario non dovessero decollare. 

Per un nerazzurro che parte, uno che torna. Gabigol, infatti, sembrerebbe vicinissimo al ritorno all’Inter già dalla prossima sessione di mercato. Il talento brasiliano non rientra più nei piani di Rui Vitoria ed è pronto a riaccasarsi a Milano. Un Gabriel Barbosa che, al contrario di Joao Mario, nonostante le continue panchine non ha mai nascosto il suo amore per il nerazzurro, neanche al momento del passaggio (provvisorio) al Benfica.“Vorrei ringraziare tutti i tifosi interisti per l’amore che mi hanno dato: voglio molto bene a tutti loro. L’obiettivo è riuscire a giocare il più possibile in modo da fare bene qui in Portogallo per poter tornare all’Inter. Milano mi piace tantissimo. Forza Inter.” Obbiettivo realizzato, o quasi, dato che il ritorno a Milano di Gabigol non è dovuto all’amore per il popolo nerazzurro, ma bensì al suo scarso utilizzo anche nel campionato portoghese.

A Spalletti l’ultima parola su entrambe le situazioni. Chissà che il tecnico di Certaldo non possa far riesplodere Gabi – cosi come successo in Brasile – o addirittura recuperare un giocatore su cui si è puntato molto, soprattutto dal punto di vista economico, ma finora mai in mostra veramente come Joao Mario.

 

 

Orazio Redi

Informazioni sull'autore
Giornalista pubblicista, laureato in Scienze della comunicazione. Amante, sin da piccolo, di calcio e analisi dei linguaggi giornalistici. La citazione, che definisce perfettamente la mia ambizione, è questa qui di Steve Jobs: "L'unico modo per poter fare un ottimo lavoro sta nell'amare ciò che si fa. Il segreto è non accontentarsi mai e inseguire fino alla fine i propri sogni".
Tutti i post di Orazio Redi