Inter, Joao Mario al Benfica. È guerra con lo Sporting

Joao Mario ha rescisso il proprio contratto con l’Inter e firmato con il Benfica a parametro zero. Ira dello Sporting per il mancato rispetto di una clausola.

Joao Mario è ufficialmente un giocatore del Benfica. Il portoghese ha rescisso il proprio contratto in essere con l’Inter ed è pronto a far ritorno in patria. Tutti contenti: i nerazzurri che si liberano dell’ingaggio di un calciatore non rientrante più nei piani tecnici della società, e il ragazzo che potrà provare a rilanciarsi dopo anni complicati. Tutti contenti, tranne uno.

Lo Sporting Lisbona, squadra che ha ceduto Joao Mario all’Inter per 40 milioni più bonus e che lo ha riabbracciato lo scorso anno, con la formula del prestito. Secondo i “Leoni” l’Inter ha violato gli accordi stipulati al momento della cessione del giocatore nell’estate 2016. Questi prevedevano che, qualora Joao Mario fosse stato venduto a una società rivale in Portogallo, l’Inter e il ragazzo si sarebbero dovuti impegnare a pagare una “penale” da ben 30 milioni di euro.

Fonte immagine: Facebook – Parametro Zero

Secondo quanto espresso in una nota ufficiale, lo Sporting ritiene che l’Inter abbia utilizzato la rescissione consensuale come espediente per sottrarsi agli obblighi presi e permettere nel contempo a Joao Mario di perseguire le proprie ambizioni di carriera.

Lo Sporting era stato in trattativa per l’acquisto di Joao Mario fino a pochi giorni fa: i biancoverdi avevano offerto cinque milioni comprensivi di bonus, l’Inter ne voleva sette e mezzo per evitare minusvalenze a bilancio. Non avendo trovato l’intesa, l’Inter ha preferito liberare Joao Mario a zero. Lo Sporting minaccia ora di adire le vie legali. Vuole andare fino in fondo alla vicenda.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus