Inter, clamoroso: possibile esonero per Conte! Pronto Allegri, idea Pochettino

Prime crepe tra l’Inter e Antonio Conte. Il tecnico leccese è sempre stato uno senza peli sulla lingua e in più di un’occasione, quest’anno, ha espressamente dichiarato ciò che pensava; questo senza preoccuparsi delle ripercussioni che le sue parole potessero avere nel rapporto con la società 

Gli ultimi risultati dell’Inter in campionato lasciano l’amaro in bocca alla famiglia Zhang. Se è vero che l’Inter non ha ancora ricucito l’enorme gap che la separa dalla Juve, è altrettanto vero che se avesse fatto il suo dovere nelle ultime due partite, contro squadre ampiamente alla sua portata, sarebbe in piena corsa per il titolo. A Conte non gli si può certo chiedere di fare i miracoli. Ma dopo una prima parte di stagione entusiasmante, nonostante l’eliminazione in Champions League, la seconda parte, finora, è stata un vero e proprio disastro.

La proprietà è conscia del livello della rosa a disposizione del tecnico e sa che le vittorie non arrivano certo dall’oggi al domani; per tale motivo, il progetto prevede un percorso di crescita graduale per tornare a pieno regime tra le grandi d’Europa. Il gruppo Suning, però, sa anche che un club come l’Inter, per blasone e importanza, deve tornare a vincere al più presto e non può permettersi di lasciarsi sfuggire certi treni che gli consentirebbero di velocizzare il percorso di crescita. 

Le ultime parole di Conte, dopo il pareggio contro l’Hellas, lasciano libero sfogo all’immaginazione. Un punto però, nonostante le piccole fratture venutesi a creare, sembra chiaro: il progetto, nelle idee di Marotta e della proprietà, prevede ancora l’ex ct della nazionale come all’allenatore. Un esonero appare assai improbabile per più motivi: in primo luogo, sarebbe una spesa fin troppo onerosa per la società milanese, il contratto di mister Conte ha scadenza 2022 e pagarlo a vuoto fino a quella data sembra follia (senza considerare Luciano Spalletti, ancora a libro paga); in secondo luogo, sarebbe una grossa sconfitta per Marotta, l’idea di ingaggiare Conte è stata sua e successivamente avallata dalla famiglia Zhang; in terzo luogo, anche il mercato sembra indirizzato a soddisfare le esigenze di Antonio, il colpo Hakimi ne è un chiaro esempio. 

L’ago della bilancia, dunque, sembrerebbe essere proprio Antonio Conte e la decisione che maturerà dopo il confronto con la società. Il faccia a faccia avverrà a fine stagione e chiarirà i vari punti in sospeso. L’unica strada che porterebbe il tecnico salentino lontano da Milano è quella delle dimissioni, a quel punto Marotta dovrebbe riattivarsi e puntare su un altro condottiero. Il successore potrebbe essere uno tra Allegri e Pochettino, con il primo in vantaggio sul secondo per l’ottimo rapporto che intercorre tra il tecnico toscano e l’amministratore delegato nerazzurro. Nella lista dei papabili, tuttavia, rientrerebbero anche altri profili come ad esempio il Cholo Simeone o qualche outsider come Mihajlovic che tanto bene sta facendo al Bologna.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus