Indiscrezione Milan: Friedkin offre 1 miliardo, ma Elliot dice no

Clamorosa indiscrezione riportata stamane da Milano Finanza, il magnate statunitense Dan Friedkin, avrebbe offerto una cifra vicina al miliardo di euro per l’acquisto delle quote di maggioranza dell’A.C Milan.

L’imprenditore Texano, ormai vicinissimo a finalizzare l’acquisto della Roma, avrebbe tentato un colpo di coda, in extremis, per acquistare il club rossonero, trattando direttamente con la famiglia Singer, nella figura di Paul Singer, arrivando ad offrire un miliardo di euro.

I Singer, che non hanno mai nascosto la volontà di terminare con il loro progetto Milan, in breve tempo, cedendo la società entro massimo due o tre anni, hanno però rifiutato l’offerta, ritenendola non congrua.

Una decisione per certi versi sorprendente che ha spiazzato Friedkin, da quel momento sempre più concentrato sull’ acquisto della Roma, per una cifra complessiva di 750 milioni di euro, compresi circa 260 milioni di debiti.

Cifra che sarebbe già stata accettata da James Pallotta, con l’attuale numero uno romanista, pronto a cedere definitivamente la società entro la fine di febbraio.

Per i rossoneri sembra soltanto rimandato il terzo cambio ai vertici societari nel giro di pochissimi anni. Dalla prima cessione targata Berlusconi all’oscuro imprenditore cinese Yonghong Li, al passaggio dallo stesso Li alla famiglia Singer, il Milan sembra non trovare la giusta stabilità che serve per tornare ai vertici d’Europa.