Il ritorno dell’umanità nel calcio: Błaszczykowski torna al Wisla Cracovia e dona 300 mila euro

Nella giornata di ieri, Jakub Błaszczykowski si è reso protagonista di un bellissimo gesto.

Il calciatore polacco è tornato in patria, al Wisla Cracovia. Il club è stato il suo secondo club professionistico e, visti problemi economici che assalgono la società, ha deciso di tornarci a giocare gratis. Come se non bastasse, oltre a non percepire stipendio, ha donato 300 mila euro al club per provare a risanare, almeno in parte i conti.

Finalmente siamo qui a raccontare una bella pagina di calcio, un ritorno all’umanità. Molto spesso siamo a puntare il dito sul calcio e i calciatori per tutto lo schifo che gira intorno. Corruzione, scontri, sfruttamenti e pagamenti in nero, giusto per citarne qualcuno. Però, oggi più che mai, noi amanti dello sport, dobbiamo far sapere che accadono anche questi episodi. L’augurio è che non sia un episodio isolato e che gesti simili vengano raccontati più spesso.

Kuba, così viene soprannominato il calciatore, ha rescisso consensualmente con il Wolfsburg e si è trasferito al Wisla Cracovia. In Germania non trovava più spazio e allora ha conciliato la vogli di giocare a un gesto di enorme bontà. Il tutto non è passato inosservato a livello mondiale ma sopratutto i tifosi polacchi, ricorderanno per sempre questa parentesi.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€