MotoGp, qualifiche Gran Premio del Mugello 2022: le dichiarazioni dei primi tre classificati

Moto Gp, Gran Premio del Mugello 2022. Festa per i colori italiani, un podio tutto azzurro. Domani vedremo tre piloti nostrani nella fila davanti a tutti. In testa troviamo per la prima volta nella classe regina Fabio Di Giannantonio. Dietro di lui Marco Bezzecchi e Luca Marini terzo.

Un tempo davvero proibitivo quello del Mugello, con pioggia ad intermittenza che non ha permesso di vedere giri puliti. Asfalto umido, non troppo bagnato ma nemmeno asciutto. Condizioni difficili, un clima che non ha permesso di utilizzare le rain e allo stesso tempo le slick. Speriamo si possa ripetere la prestazioni di Jerez, dove Bagnaia ha terminato in prima posizione. Gli italiani in questa stagione stanno ritornando protagonisti in pista.

Prima volta in pole position per Di Giannantonio e non vuole fermarsi qui. Il pilota è super entusiasta per la sua prestazione, ottenuto a bordo di una Ducati davanti al pubblico di casa.

Di Giannantonio alla sua prima pole nella classe regina. Fonte: Twitter Di Giannantonio

Una sensazione stupenda che trapela tutta dalle sue parole al termine di queste qualifiche, con un aggiunta un po’ velenosa che sa di rivincita verso certi “elementi”:

“Non ci ho capito nulla, ero concentrato a spingere e ho chiuso gli occhi per crederci. Che spettacolo al Mugello, con la Ducati e con i tifosi.  Ho fatto un gran giro, con lo stesso tempo del giro veloce di stamattina con le condizioni così così. Qui ho sempre fatto bene, sapevo di arrivare in questo weekend in forma ma tutto mi sarei aspettato tranne questo. Dedico questa pole a chi mi sta vicino nei momenti più brutti, perché salire sul carro dei vincitori dopo che fai la pole è facile. Non faccio nomi, loro sanno”

Gran Premio del Mugello 2022, deu altri italiani completano il podio

In seconda piazza si trova Bezzecchi, altro pilota italiano. Lui, a differenza degli altri, spera maggiormente in un tempo più clemente. Si augura di trovare condizioni di asciutto per domani.

Marco Bezzecchi, secondo nelle qualifiche di oggi. Fonte: Twitter Bezzecchi

Esorta alla concentrazione tutto il suo team, perché bisogna arrivare al meglio per la gara di domani. Niente va lasciato per strada: Le sue parole lo confermano:

“Sono molto contento, abbiamo fatto un gran lavoro e siamo soddisfatti. Adesso speriamo in un tempo decente in gara, vorrei correre sull’asciutto. Ci godiamo questo momento, dobbiamo mettere in pratica tutto il lavoro che abbiamo fatto in questi giorni”.

Infine Luca Marini ha lasciato una dichiarazione che sostiene tutti i piloti. Infatti la loro scelta di correre in queste condizioni è stata davvero coraggiosa. In un clima così difficile, con la pioggia a fare da padrone, non ci si aspetterebbe una volontà di prendersi dei rischi pur di confezionare il miglior tempo. Lui ha prima fatto dei giri di controllo per capire dove la pista fosse bagnata.

Luca Marini, terzo nelle qualifiche di oggi al Mugello. Fonte: Twitter Marini

Ora occorre ancora lavorare molto per recuperare due-tre decimi che li separano dalla Ducati. Le possibilità esistono e insieme al suo team vuole sfruttarle a pieno. Ecco le sue parole al termine delle qualifiche:

“Oggi voglio fare i complimenti a tutti perché ci vuole coraggio a scendere in pista con questa pioggia. Il tracciato ha tenuto, ma ci vuole coraggio. Ho fatto dei giri di controllo per capire dove si scivolava. Devo essere sincero, un po’ di paura l’ho avuta, ma è stato divertente ed emozionante per noi e per la Ducati. Meglio di così si poteva fare di certo, ma il risultato è buono e possiamo lavorare sulla moto per trovare quei due-tre decimi che ci possono essere utili per la gara”

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega