GP Toscana: il Venerdì delle Mercedes

Venerdì, si apre il GP di Toscana e lo fa nel segno delle Mercedes. Le prove libere infatti hanno sorriso alle due Frecce d’Argento, le quali ad esempio hanno concluso le Free Practices 2 cpn Bottas davanti ad Hamilton. Sarà sufficiente questo per far tenere alto il morale dei suoi piloti? Ce lo chiariscono i due protagonisti tramite le loro dichiarazioni relative alle prestazioni odierne.

Fonte: twitter ufficiale Mercedes

GP di Toscana: il Venerdì delle Mercedes

L’unica edizione del Gran Premio del Mugello si apre con non poche indiscrezioni. La più grossa di queste è l’ufficialità di Sebastian Vettel alla Racing Point nel 2021 e la conseguente libertà- suo malgrado- di Sergio Perez. Le Mercedes però mantengono intatta la continuità stabilita dal loro dominio, prendendo una prima parte degli onori.

Devo dire che è piuttosto intensa. é veloce, impegnativa, è incredibile da provare. La adoro – ha confessato Hamilton – qui non c’è assolutamente tempo per scherzare. È una delle piste più impegnative nella quale ho guidato da diverso tempo. Oggi ho cercato di spingere al limite però credo che ci siano alcuni tratti in cui posso migliorare . Ad esempio l’ultimo settore è stato abbastanza classico, ma posso fare sicuramente di più nel primo e nel secondo settore, perché Valtteri e Max sono stati molto veloci. Ci sono quindi alcuni cambiamenti da fare e da studiare per stasera. Speriamo di migliorare per domani. Le gomme si sono comportate bene però sarà difficile gestirle nei tratti veloci, in particolare nelle Curve 6, 7, 8 e 9″.

Bottas ha recuperato fiducia

Valtteri Bottas ha potuto rifarsi della prestazione deludente del primo GP in Italia. La sua prestazione odierna è stata davvero impressionante.

Oggi mi sono divertito un sacco e mi sono goduto ogni singolo giro – ha detto il finlandese – l’intero tratto iniziale con le chicane ad alta velocità ed il secondo settore sono a dir poco incredibili. La macchina è andata abbastanza bene. Ho lottato con un bel po’ di sottosterzo nella prima sessione e ce n’era ancora nella seconda, ma mi sono sentito meglio. Penso che ci sia ancora del margine a livello cronometrico, sia per la macchina che per me come pilota. Questa pista è sicuramente una delle più impegnative dal punto di vista fisico. Ne vedremo gli effetti solo sulla distanza di gara, ma anche oggi lo sentivo e sarà dura per tutti domenica. Ha poco margine di errore ed è così che dovrebbe essere” ha concluso Bottas.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus