MotoGp 2019 Gp di Gran Bretagna, dichiarazioni di Dovizioso e Petrucci dopo le qualifiche

E’ terminata la seconda giornata del Gran Premio di Gran Bretagna, sul circuito di Silverstone. Per la Ducati non ci sono buone notizie, visto che Dovizioso è settimo, mentre Petrucci è undicesimo.
Dovizioso durante il giro di qualifica nel circuito di Silverstone.
Fonte: Dovizioso Facebook

Un sabato certamente ricco di difficoltà per il pilota romagnolo, con il motore che lo ha abbandonato in pista pochi minuti prima di iniziare la delicatissima Q1. Ma comunque lo stesso Divizioso, ai microfoni a caldo, non si è dimostrato così pessimista, ma ha voluto sottolineare degli aspetti positivi, pur nelle difficoltà:

“Nella FP4 ho sentito che il motore si spegneva,  ma non abbiamo ancora avuto modo di analizzare cosa sia successo. In questi casi le motivazioni possono essere molte, per cui vedremo nelle prossime ore. Peccato perchè nonostante abbia realizzato lo stesso tempo di Vinales scatterò dalla terza fila e non dalla seconda. Il risultato complessivo non è male e non penso che condizionerà la mia gara. L’aspetto più importante è che nel corso della FP4 ho ritrovato il giusto feeling con la mia moto. Per la prima volta abbiamo provato le gomme hard e anche in quel caso mi sono sentito a mio agio”.

Petrucci a colloquio con una giornalista della tv inglese.
Fonte: Twitter Petrucci

Il suo compagno di squadra Petrucci, invece, analizza la sua prestazione e non pare molto soddisfatto:

“In qualifica non sono riuscito ad essere tanto veloce, avevo poco grip dietro. Sono molto veloce la mattina, lento il pomeriggio. L’unica cosa che ho cambiato è la gomma anteriore, non  mi sono trovato molto bene con la gomma dura. E’ strano perché stamattina ero veloce, non andavo così bene da poter lottare per la prima fila, ma ero quinto e non era male (…) Questo pomeriggio è stato veramente difficile essere veloce perché sentivo l’anteriore davvero troppo leggero e poco direzionale e per me è difficile curvare la moto in queste condizioni. Con questa qualifica ho condizionato un’altra gara. Domani può succedere di tutto ma partire da così indietro non è facile”.

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega