Giro d’Italia 2021, Gino Mader vince in solitaria a San Giacomo. Attila Valter si veste di rosa

Lo svizzero della Bahrain, vicecampione del mondo juniores nel 2015, conquista l’arrivo in salita a San Giacomo. La maglia rosa va sulle spalle del magiaro Attila Valter, già leader della classifica giovani.

Sesta tappa ricca di emozioni al Giro d’Italia 2021: su uno dei primi traguardi in salita della corsa, quello di San Giacomo posto a 1090 metri, vince lo svizzero Gino Mader, staccatosi a tre chilometri dalla conclusione dai due attaccanti che ancora ne accompagnavano la fuga (Mollema e Cataldo).

Il giovane corridore elvetico della Bahrain capitalizza così l’ottimo lavoro svolto dal compagno di squadra Matej Mohoric, che come lui ha fatto parte della fuga di giornata sin dall’inizio e ha tirato per gran parte della corsa un gruppetto di quattro nel quale erano inclusi anche Mader, appunto, Mollema (Ag2R) e Cataldo (Movistar).

Mader ha piazzato la sua azione da finisseur a tre chilometri e mezzo dal traguardo, nell’ultimo tratto della difficile salita di San Giacomo (15,5 Km a 6.1% medio di pendenza). A nulla è servito l’attacco finale di alcuni big, trainati da Egan Bernal (sempre più nel vivo della corsa), a caccia di secondi preziosi per prendere terreno nella classifica generale. Alla fine, il colombiano deve accontentarsi del secondo posto, dopo aver regolato il gruppo inseguitori.

Tra gli italiani, è festa grande per Giulio Ciccone. Il corridore della Trek scoppia di salute e anche oggi, dopo aver attaccato in discesa per accorciare sul gruppetto di testa, è stato l’unico a tenere la ruota di Bernal in salita. Il corridore abruzzese è ora ottavo in classifica generale. In sua compagnia il siciliano della Bahrain Damiano Caruso, sesto al traguardo odierno e settimo in classifica, a 39 secondi dal leader Attila Valter.

Vera sorpresa di questo giro, il corridore magiaro indossa il simbolo del primato dopo essersi distinto come miglior giovane, ed ora proverà a difenderlo quanto più possibile, cercando di godersi il momento. Tra gli altri “big”, si vede anche Evenepoel, ai piedi del podio e ormai pronto a vivere una seconda parte di Giro da assoluto protagonista. Continuano a deludere, invece, Yates e Almeida, con il primo incapace di uno spunto degno di nota, e il secondo che ha ceduto nel finale dopo essere stato tra i primi inseguitori.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus