Formula Uno, Nikita Mazepin escluso dal GP di Silverstone

Formula Uno, ritorsioni della Gran Bretagna nei confronti di Nikita Mazepin: il pilota della Haas non potrà partecipare al GP di Silverstone in luglio. Potrà però gareggiare nel campionato, ma non sotto i colori della Russia.

Gli effetti della guerra russo-ucraina si riflettono anche sul mondo della Formula Uno: Nikita Mazepin, corridore russo della Haas Nikita Mazepin non potrà correre nel GP di Silverstone previsto a luglio. La decisione è stata presa dalla Federazione automobilistica britannica in seguito ai recenti avvenimenti che rischiano di scoinvolgere l’equilibrio geopolitico nell’Est Europa. Segue il comunicato ufficiale:

“L’intera comunità del Motorsport del Regno Unito – si legge nel comunicato –  condanna gli atti di guerra di Russia e Bielorussia in Ucraina ed esprime solidarietà e sostegno a tutti coloro che sono stati colpiti dal conflitto in corso. Per la comunità internazionale del motorsport, ora è il momento di agire e mostrare sostegno al popolo ucraino e ai nostri colleghi della Federazione automobilistica ucraina. È nostro dovere usare qualsiasi influenza e leva che potremmo avere per porre fine a questa invasione completamente ingiustificata dell’Ucraina”.

Robert Kubica, durante l’ultima gara, disputata a Shanghai, Cina. La Williams potrebbe cambiare proprietà, passando all’imprenditore russo Dmitry Mazepin (foto da: twitter.com/WilliamsRacing)

Mazepin potrà comunque disputare la stagione di Formula Uno, ma dovrà farlo sotto la bandiera neutra della FIA, come disposto ieri dalla Federauto internazionale. Misura che verrà applicata anche ai piloti bielorussi. La FIA ha inoltre vietato qualsiasi competizione in questi due Paesi, così come l’esposizione delle loro bandiere e l’utilizzo dei loro inni.