Formula Uno: la Aston Martin torna con la nuova AM21

Giornata di ritorni storici in Formula Uno: la Aston Martin ha presentato oggi la nuova AM21, che segna il suo approdo nel circus dopo 60 anni di assenza e tanti successi nelle corse “endurance”. Era infatti il 1959 quando la vettura inglese, guidata da Ray Salvadori e Carrol Shelby, non riuscì a totalizzare neanche un punto nella classifica iridata.

L’ambizione è fare sicuramente meglio quest’anno. Alla guida della monoposto che sostituisce la Racing Point ci saranno due tra i volti più noti del panorama automobilistico: Lance Stroll rappresenta il nuovo che avanza, ed è atteso a una stagione di consacrazione dopo gli ultimi anni contraddistinti da risultati altalenanti. Sebastian Vettel è la punta di diamante, il campione che deve provare a garantire subito piazzamenti di prestigio alla squadra.

Questa la speranza di Lawrence Stroll, il primo a credere nel progetto di riportare lo storico marchio inglese all’interno del Mondiale. Una speranza che si riflette anche in tutta la livrea di colore verde metallizzato, così come le vetture del marchio.

Aston Martin AMR21
La nuova AM21: foto presa dal sito ufficiale Aston Martin

E la scelta del colore non è stata affatto semplice, come ha spiegato Marek Reichman, responsabile creativo Aston Martin. Ci sono infatti voluti ben dodici mesi per trovare la tonalità di verde perfetta, che sapesse risaltare sia in pista che agli occhi delle telecamere:

Abbiamo scelto il colore migliore dello schieramento. La tonalità di colore è qualcosa di molto importante. Perché la percezione dello stesso colore cambia se lo si vede allo schermo del computer, alla luce del sole o in una giornata grigia a Silverstone. Lo stesso colore verrà inevitabilmente richiesto dai nostri clienti sulle vetture stradali. Non si trattava di sviluppare solo la livrea della F1, perché ci sarà chi vorrà proprio quel verde, per cui siamo dovuti passare attraverso un processo di sviluppo completo, che includeva ripetibilità, durata e riparabilità”.

Un verde interrotto solo da una striscia rossa lungo tutto la fiancata, residuo di quello che rimane lo sponsor principale del team: la BWT.

Rispetto alla Racing Point che ha affrontato il Mondiale 2020, l’Aston non presenta sostanziali modifiche. Il motore rimane quello Mercedes, rinsaldando la propria unione con la casa costruttrice tedesca che tanto aveva fatto discutere lo scorso anno. Non a caso la nuova Aston Martin è stata battezzata “Mercedes verde”. Bisogna capire se la vettura, come lo fu la Racing Point lo scorso anno, sarà così performante.

Nuova Aston Martin AM21: la parola ai piloti

Vettel, intervistato a margine della presentazione, ha subito lanciato il suo guanto di sfida al campionato: “Sia io che il team siamo molto ambiziosi, sappiamo dove vogliamo arrivare. Ho ancora tanta fame di vittoria, sono qui per questo. È difficile fare promesse adesso sui risultati. Lo sport è sempre difficile, ma guardiamo con fiducia alla stagione. Aston Martin è la storia dell’automobilismo, molto elegante. L’obiettivo è andare in pista, ottenere buoni risultati e rilanciare questo brand nel mondo. Ho molta esperienza e posso aiutare questo team. Darò dei feedback per rendere la macchina ancora più veloce, ma questo team è già grande. Sono contento di essere qui, non vedo l’ora di andare al volante e scendere in pista con questa vettura”.

Lance Stroll sente invece il maggior carico di responsabilità per ciò che la Aston Martin rappresenta nel mondo del Motorsport e non solo. Il pilota canadese si dice pronto ad una stagione che si annuncia più difficile delle precedenti:”Il nuovo nome è entusiasmante per tutti e c’è un enorme fermento in fabbrica. Sono tornato riposato dalla pausa invernale. Sarà la mia terza stagione qui a lavorare con questo fantastico gruppo di persone, e quella stabilità è ciò di cui hai bisogno come pilota. Sono a casa qui e ora ho costruito quei forti rapporti con la squadra. Tutta quella roba fa la differenza quando competiamo per quelle ultime frazioni di secondo. Si tratta di sapere esattamente di cosa hai bisogno e come lavorare con il team per ottimizzare davvero le prestazioni. Ci saranno aspettative più alte quest’anno per diversi motivi, incluso il nome della squadra, e vedo il 2021 come un’enorme opportunità per noi di ottenere ottimi risultati”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al DepositoBonus Scommesse fino a 215€

SNAI

Bonus 15€ Gratis alla RegistrazioneBonus 100% fino a 300€ sul primo deposito

Starcasino Scommesse

Fino al 300% Bonus Multipla ScommesseBonus Fino a 1000€