FORMULA 1 | Jerez, test day 2: sorpresa Schumacher, Massa ancora indietro

Michael Schumacher

Dopo la giornata di ieri, in cui il rientrante Kimi Raikkonen ha fatto segnare il miglior tempo di giornata al volante della nuova Lotus, seconda giornata di test ufficiali sul circuito spagnolo di Jerez. In una mattinata condizionata dal forte vento che spirava da nord e da temperature non ottimali, la sorpresa di giornata è stato il miglior tempo sul giro fatto segnare da Michael Schumacher su Mercedes.

Sorpresa non perché Kaiser Schumi sia un debuttante, ma per il fatto che, dal suo ritorno in Formula 1, raramente si vede il sette volte campione del mondo davanti al resto della comitiva. Il risultato ottenuto dal tedesco, tuttavia, deve essere preso con le molle, dato che la Mercedes, che presenterà la monoposto 2012 solo il 21 febbraio, sta affrontando questi test con la vettura dell’anno scorso, aerodinamicamente più performante.

Sta di fatto, comunque, che il tedesco, impegnato soprattutto a testare i nuovi pneumatici del monomarca, ha fermato il cronometro sul tempo di 1.18.561. Alle spalle del’ex ferrarista si è piazzata la Red Bull di Mark Webber, che, dopo i pochissimi giri di ieri, ha compiuto un maggior numero di tornate. L’australiano, che ha abbassato di sei decimi circa il tempo ottenuto ieri da Raikkonen, ha fermato il cronometro sul tempo di 1’19″184, compiendo in totale 58 giri. Terzo miglior tempo per la Toro Rosso dell’altro pilota australiano Daniel Ricciardo, il quale ha confermato i buoni risultati ottenuti dalla vettura della scuderia di Faenza nella giornata di ieri. 1’19″587  il cronometraggio della giovane guida.

Kimi Raikkonen, come detto, ieri sugli scudi, non si è ripetuto. Quinto tempo per lui (1’20″239), a quasi un secondo e mezzo da Schumacher. Male ancora la McLaren, guidata anche oggi da Jenson Button, e la Ferrari con alla guida Felipe Massa, anche se, come nel primo giorno di prove, il brasiliano è stato impegnato più che altro in un lavoro di raccolta dati rispetto a cercare il “giro da griglia di partenza”. Intanto, cresce l’attesa in casa del cavallino rampante per il debutto di domani con la nuova vettura per Fernando Alonso.

A proposito di Massa e delle aspettative della Ferrari nei suoi confronti in questo 2012 che dovrà segnarne il riscatto, ha parlato Nicolas Todt, figlio di Jean, l’ex direttore generale della Rossa, manager del pilota si San Paolo. Secondo Todt: la stagione 2011 di Massa è stata molto deludente e lui è il primo ad ammetterlo. Alla fine della scorsa stagione era cosciente della necessità di una svolta. Ho parlato molto con lui, con gli ingegneri e con Stefano Domenicali, cercando di analizzare tutto ciò che poteva essere migliorato, e devo dire che nelle prime settimane del 2012 ho trovato Felipe ancora una volta fiducioso, con un approccio vigoroso che dimostra la sua fame di risultati. Abbiamo bisogno di conferme in pista, ma mi sento di poter dire che vedremo un Massa molto diverso rispetto al 2011.

Michele Pannozzo

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus