FORMULA 1 | Barcellona, test day 2: acuto della Force India

Nico Hulkenberg

Seconda giornata di test ufficiali in Formula 1 sul circuito spagnolo del Montmelò. Dopo la prima giornata favorevole al campione del mondo in carica, Sebastian Vettel, a Barcellona è stato il turno del tedesco della Force India, Nico Hulkenberg. Il pilota di Emmerich am Rhein ha piazzato la monoposto indiana davanti a tutti, facendo registrare il miglior tempo della mattinata in 1’22”608, migliorando di circa sette decimi e mezzo la prestazione ottenuta ieri dal connazionale alla guida della Red Bull.

La scuderia del patron Vijay Mallya si conferma, ancora una volta, come uno dei team messosi maggiormente in luce in questo inizio di 2012, dando seguito all’ottima prestazione di ieri e dei test precedenti di Jerez. Alle spalle del tedesco si è piazzato un altro giovane, il pilota messicano della Sauber, Sergio Perez. Il centroamericano ha fatto segnare il suo miglior giro col tempo di 1’22”648, staccato di appena 40 centesimi dalla Force India di Hulkenberg. Terzo cronometraggio della mattinata è stato, invece, quello di Vettel.

Il campione del mondo ha avuto alcuni problemi alla sua vettura, che ne hanno limitato la prestazione. Seb ha effettuato solamente 31 tornate, piazzando, come miglior tempo a bordo della sua Red Bull, un 1’22”891. Poco meno di tre decimi dalla miglior prestazione del mattino, ma migliorando di quattro decimi e mezzo il suo cronometraggio di ieri. Ancora una volta quinto Fernando Alonso e la sua Ferrari: l’asturiano ha ripetuto il piazzamento della prima giornata di test, girando oggi in 1’23”640.

Alle spalle del ferrarista, che ha concluso le prove catalane, visto che da domani scenderà in pista Massa, c’è Lewis Hamilton con la McLaren, seguito dall’altro tedesco Nico Rosberg sulla nuovissima W03 della Mercedes. Al debutto, infine, anche il russo Petrov sulla Chateram: come si ricorderà, la scuderia anglo-malese ha sostituito la settimana scorsa il pilota italiano Jarno Trulli con Petrov, appunto, per una questione prettamente economica, legata ai dieci milioni di euro che l’ex Renault ha portato come dote al team di Tony Fernandes.

Brutte notizie, infine, per la Lotus che tanto bene si era comportata fin qui. Come detto, già ieri Grosjean aveva avuto alcuni problemi al telaio che ne avevano penalizzato le prestazioni. Ebbene, stamane la scuderia ha deciso di terminare anticipatamente i test di Barcellona per rispedire la propria monoposto negli stabilimenti inglesi di Enstone per cercare di capire quali siano i reali problemi avuti e, nel caso, lavorare in fretta ad un nuovo telaio in vista dell’imminente inizio della stagione agonistica.

Michele Pannozzo

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus