F1, Ross Brawn pronto a presentare una proposta sul budget cap

Dopo l’ultima riunione avvenuta presso la sede FIA a Place de la Concorde, con la Federazione e Liberty Media che hanno presentato le loro idee per quel che riguarda le power unit da adottare dal 2021, ci si prepara ad un nuovo terreno di scontro. Nella riunione dello Strategy Group che si terrà martedì prossimo, infatti, Ross Brawn metterà sul tavolo una nuova proposta di budget cap che, di sicuro, creerà molte polemiche.

Ross Brawn con Sebastian Vettel. L’uomo di Liberty Media si appresta a presentare una nuova proposta sul budget cap (foto da: en.f1i.com)

Un’idea, quella del tetto alle spese dei team, che ritorna ciclicamente in Formula 1, cavallo di battaglia dell’ex presidente FIA, Max Mosley. Ma è sempre stato respinto tutto, soprattutto per la difficoltà di quantificare questo limite e come farlo rispettare. Stando ai rumors che circolano nel paddock, Brawn dovrebbe proporre un limite di spesa, nel quale non verrebbe inserito lo stipendio dei piloti.

L’inedito rientrerebbe nella previsione di una o più persone in ogni team che seguiranno l’attività della squadra a tempo pieno al fine di monitorarne le spese. Ovviamente ancora non si è ben capito chi e cosa precisamente dovrebbero fare questi personaggi, ma nel paddock addirittura c’è chi li ha paragonati ad una sorta di ‘agenti del fisco’.

Chiaro che proposte del genere sono estremamente delicate e susciteranno ab initio una reazione sicuramente contraria da parte delle squadre. La soluzione, se tutte queste voci saranno confermate, potrebbe essere quella di introdurre questa novità parzialmente, anno dopo anno, anche per verificarne la funzionalità. Staremo a vedere.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo