F1 Risultati PL2 GP Russia 2017: Vettel al comando, Ferrari velocissime

Se il buongiorno si vede dal mattino, il venerdì di Sochi può essere foriero di buone notizie per i tifosi della Ferrari. Partendo sempre dalla premessa che di prove libere si tratta, non può non balzare all’occhio il lavoro molto positivo svolto dal team di Maranello, che piazza entrambe le SF70-H in vetta alla classifica della PL2. Al comando c’è Sebastian Vettel: il leader del Mondiale ha preceduto tutti con un 1:34.120 realizzato con mescola US al secondo tentativo. Alle spalle del tedesco ecco Kimi Raikkonen, autore del miglior tempo al mattino e staccato di +0.263 dal team-mate.

Sebastian Vettel, Ferrari, durante la seconda sessione di libere del Gran Premio di Russia 2017 (foto da: f1fanatic.co.uk / Moy / XPB Images)

Decisamente staccate, rispetto agli standard abituali riguardo alla simulazione del giro di qualifica, troviamo le Mercedes, con Valtteri Bottas (+0.670) di un soffio più rapido di Lewis Hamilton (+0.709). A seguire c’è un baratro, con le due Red Bull staccatissime: Max Verstappen (lasciato a piedi nella seconda parte di sessione dalla sua RB13, con il più classico dei “No power, no power“) è 5° (+1.420), Daniel Ricciardo 6° (+1.790). Felipe Massa su Williams, 7° in classifica, becca ben oltre due secondi (+2.141).

A completare i primi dieci della classifica troviamo la Renault di Nico Hulkenberg (+2.209), la Haas di Kevin Magnussen (+2.386) e la Force India di Sergio Perez (+2.480). Come giri completati, comandano Massa ed Ocon (39), davanti al duo Perez-Hulkenberg (38) e ad altri cinque piloti, ovvero Vettel, Raikkonen, Bottas, Sainz e Stroll, tutti con 36 giri all’attivo. Verstappen (15) è il pilota che ha girato di meno, peggio di Palmer (22) e Vandoorne (25).

Classifica e tempi della PL2 del Gran Premio di Russia 2017 (foto da: twitter.com)

Passando al passo gara, anche sotto questo aspetto la Ferrari ha dato una gran prova di sè. Entrambi i piloti sono stati velocissimi e molto costanti sia con le Ultrasoft che con le Supersoft, sembrando quasi avere del margine a tratti. Ma la Mercedes non è da sottovalutare, anche perchè sono molte le incognite in un tipico venerdì di gran premio (i carichi di carburante in primis, oltre al tipo di lavoro impostato e alle mappature di motore usate). I punti si fanno la domenica, ma la Ferrari, in Russia come nelle prime tre prove del 2017, c’è eccome.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo