F1, Niki Lauda: “Non bisognerà aspettare Melbourne per vedere il vero potenziale delle monoposto”

Uno dei leit-motiv più diffusi della Formula 1 pressappoco dell’ultimo decennio è quello che, per cominciare a capire con chiarezza come si andranno a delineare i rapporti di forza in griglia bisogna aspettare la seconda/terza gara della stagione, essendo i test invernali il più delle volte fuorvianti, così come la gara di Melbourne rappresenta, nell’immaginario collettivo, quasi un’anomalia, data la particolarità del tracciato su cui si svolge.

Niki Lauda (foto da: formel1.de)

Secondo Niki Lauda, invece, con i nuovi regolamenti già dai test di Barcellona si potrà capire come andrà la stagione. “I test del Montmelò saranno utilizzati per conoscere le nuove regole durante i primi quattro giorni. Quelli che seguiranno tra le due sessioni saranno invece utilizzati per sviluppare gli aggiornamenti” – ha detto il presidente non esecutivo della Mercedes al quotidiano svizzero Blick – “Poi, dal 7 al 10 marzo, faremo sul serio. Stavolta nessuno si nasconderà per mostrare le proprie carte solo a Melbourne. Questa volta vogliamo sapere se siamo sulla strada giusta“.

L’austriaco, quindi, si mostra molto ottimista riguardo la prossima Freccia d’Argento: “Ho avuto l’opportunità di vederla quando era ancora in fase di costruzione, e devo dire che mi ha subito impressionato. Tra design più aggressivo e gomme più larghe sembra davvero stupenda. Penso proprio che piacerà molto ai tifosi“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo