F1 Messico 2019, Risultati PL3: Leclerc di un soffio su Vettel. Poi le Mercedes

La pista umida, che ha fatto tanta fatica ad asciugarsi dopo la pioggia della notte, ha reso la terza sessione di prove libere del Gran Premio del Messico 2019 povera d’azione, ravvivandosi soltanto nel quarto d’ora finale, quando i primi piloti hanno montato le slick. Alla fine, davanti troviamo ancora le due Ferrari, con Charles Leclerc (1:16.145), più rapido di Sebastian Vettel per 27 millesimi. Seguono le due Mercedes, con Valtteri Bottas (+0.117) davanti a Lewis Hamilton (+0.2), autore di un lungo in curva 1.

Proprio sulla bandiera scacchi Charles Leclerc ha ottenuto il miglior crono nelle PL3 del Messico (foto da: youtube.com)

Molto bene Carlos Sainz, che piazza la sua McLaren in 5° posizione (+0.493), con le due Red Bull di Max Verstappen (+0.758) e di Alexander Albon (+0.949) ad inseguire, inframmezzate dalla Toro Rosso dell’ottimo Pierre Gasly (+0.945), nonostante un’indisposizione di stomaco. A chiudere la top-10 troviamo Lando Norris, McLaren (+1.001), e Sergio Perez, Racing Point (+1.062).

Daniil Kvyat, con la seconda Toro Rosso, è in 11° posizione (+1.384), precedendo le Alfa Romeo di Kimi Raikkonen (+1.595) e di Antonio Giovinazzi (+1.736), con in mezzo l’altra Racing Point di Lance Stroll (+1.721). Le due Haas di Kevin Magnussen (+1.987) e di Romain Grosjean (+2.382) concludono la sessione davanti alle Williams di George Russell (+4.820) e di Robert Kubica (+5.857), e alle Renault di Daniel Ricciardo e di Nico Hulkenberg, che non hanno ottenuto tempi cronometrati.

Chiudiamo con il quadro dei giri completati dai vari piloti. Guidano i due finlandesi, Raikkonen (19) e Bottas (18), con Hamilton poco distante (16). Al contrario, nessun giro all’attivo per Hulkenberg, uno soltanto per Ricciardo e 8 per Stroll e Giovinazzi.

 

Classifica e tempi della terza sessione di prove libere del Gran Premio del Messico 2019 (foto da: twitter.com/F1)

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo