F1 Mercedes, il dopo Rosberg è un rebus. Oppure no?

L’addio a sorpresa di Nico Rosberg pone un grosso interrogativo alla Mercedes: chi affiancare a Lewis Hamilton? A dir la verità, per quanto improvvisa, la decisione de nativo di Wiesbaden era nota ai vertici Mercedes già da qualche giorno e, come confermato sia da Wolff che da Lauda, già sono iniziate le discussioni per individuare colui che si ritroverà nella scomoda posizione di compagno di box di Lewis Hamilton.

Il sorriso di Nico Rosberg, ormai ex pilota, nonchè Campione in carica di Formula 1 (foto da: ledevoir.com)
Il sorriso di Nico Rosberg, ormai ex pilota, nonchè Campione in carica di Formula 1 (foto da: ledevoir.com)

Due sono le alternative percorribili dal team di Brackley: da un lato, ingaggiare un pilota giovane che, almeno inizialmente, potrebbe essere quasi il secondo di Hamilton (benchè in Mercedes non amino simili distinzioni); dall’altro, provare a mettere sotto contratto un altro big.

In Inghilterra, le case di scommesse si sono scatenate praticamente in contemporanea, provando ad indicare i favoriti per prendere il posto di Nico Rosberg. A mio parere, il favorito è Pascal Wehrlein. Il pilota della Manor, scottato dalla promozione di Ocon in Force India, ha di recente negato di essere vicino ad un accordo con la Sauber. Il giovane tedesco, così, potrebbe passare da un opposto ad un altro, sedendosi su una Mercedes, con la possibilità di mostrare tutte le sue qualità, con il contraltare di una pressione molto alta, mai provata finora in carriera.

Pascal Wehrlein, quest'anno in Manor, è il principale indiziato a prendere il posto di Nico Rosberg (foto da: f1journaal.be)
Pascal Wehrlein, quest’anno in Manor, è il principale indiziato a prendere il posto di Nico Rosberg (foto da: f1journaal.be)

Sempre restando in ambito “giovani”, qualche chance potrebbe averla lo stesso Ocon, nuovo pupillo di Wolff. Ma è nettamente più probabile che il francese venga prima testato in Force India. Difficilmente percorribile la pista Bottas, le cui quotazioni sono in ribasso, dopo le speranze del 2014.

E arriviamo alle suggestioni. Da più parti, Fernando Alonso viene visto come un candidato credibile al sedile di Brackley; sicuramente, dovesse davvero arrivare una chiamata da Toto Wolff, vista l’incertezza della situazione McLaren fatico a credere ad un rifiuto dell’asturiano, che si ritroverebbe improvvisamente per le mani una monoposto che potrebbe condurlo al tanto agognato terzo mondiale. Ma i contro sarebbero maggiori dei pro. Certo, per i tifosi sarebbe fantastico, ma il rapporto tra lui e Lewis, apparentemente disteso negli ultimi anni di lontananza in pista, in condizioni di lotta iridata riesploderebbe in maniera pressochè certa, creando ulteriori problemi al team.

Fernando Alonso potrebbe essere il colpo a sorpresa della Mercedes (foto da: ibtimes.co.uk)
Fernando Alonso potrebbe essere il colpo a sorpresa della Mercedes (foto da: ibtimes.co.uk)

Praticamente impossibili da percorrere le strade che portano a Max Verstappen e Sebastian Vettel, blindati rispettivamente da Red Bull e Ferrari. I bookmakers assegnano chance non trascurabili anche a Jenson Button, che potrebbe venir preso in considerazione per la sua esperienza, oltre al fatto di esser già stato compagno di box di Hamilton dal 2010 al 2012. 

Sinceramente, penso che a giorni, probabilmente già ad inizio settimana, tutti i nodi dovrebbero venire al pettine. La logica induce a pensare a Wehrlein. D’altro canto, però, nessuno si aspettava quello che è successo oggi. Quindi, sorprese, anche clamorose, potrebbero essere dietro l’angolo, scatenando un effetto domino di proporzioni mai viste. Non resta che aspettare e vedere…

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo