F1, managing director Andy Cowell lascia Mercedes

Dopo tanti anni di onorato servizio, il Managing Director della Mercedes Andy Cowell ha deciso di lasciare la Mercedes. Chi segue appassionatamente questo sport non può non conoscere l’ingenere, che ha sempre ricoperto un ruolo fondamentale all’interno del team tedesco. Cowell,infatti, ha lavorato nell’ambito direttivo collaborando attivamente a mantenere i livell d’eccellenza. Ora però si apre per lui un nuovo capitolo, a partire dal 1 luglio, la data in cui termina l’impegno lavorativo con la Mercedes.

Andy Cowell lascia la Mercedes. Fonte: F1.com

Andy Cowell: “Sono pronto per nuove sfide”

Andy Cowel è stato, come ricordato dallo stesso Toto Wolff in più di una occasione, è stato uno dei fautori del successo della stella a Tre Punte in Formula 1. Cowell, infatti, per tanti anni ha ricoperto l’ambito ruolo di direttore generale della divisione High-Performance Powertrains.Si tratta del settore che si occupa dello sviluppo delle power unit. Dal 1° luglio tuttavia, incomincia per lui una nuova sfida, nonostante comunque rimarrà in stretto contato con la casa di Stoccarda. Infatti, Cowell rimarrà comunque a collaborare con la Mercedes come consulente almeno fino al 2021.

Per quanto riguarda il suo successore, invece, le sue responsabilità, anziché essere trasferite ad una sola persona, saranno ricoperte da tre figure diverse.

Un lavoro per tre: i sostituti di Cowell

Il lavoro di Cowell sarà suddiviso in tre persone. I futuri sostituti dell’ingenere saranno Hywel Thomas come supervisore dello sviluppo delle power unit di F1, Richard Stevens, direttore operativo e per finire Ronald Ballhaus, come supervisore finanziario e dell’IT.

Pierre Godof, invece, si occuperà dello sviluppo dei powertrain di Mercedes per la Formula E. 

Un ‘Danke’ da Toto Wolff

Ecco le parole di Toto Wolff per salutare Cowell: ” La leadership di Andy nel team dedicato alle power unit è stata un fattore determinante per i nostri titoli nelle ultime stagioni. Ha dato un contributo straordinario al nostro lascito nel motorsport e abbiamo avuto un ottimo rapporto lavorativo dal 2013 in avanti. Sono sicuro che avrà grande successo nella sua prossima avventura“.