F1, la McLaren alza i veli sulla nuova MCL34

Continuano le presentazioni in Formula 1. Quest’oggi è stato il turno della McLaren, che ha svelato la nuova MCL34 motorizzata Renault nel proprio quartier generale di Woking. Una monoposto, la #62 nella storia del team inglese, che presenterà una line-up di piloti completamente rinnovata, con lo spagnolo ex Toro Rosso e Renault Carlos Sainz Jr. e il rookie inglese Lando Norris, per la prima volta dal 1994 con piloti senza vittorie di GP all’attivo.

Vista frontale della nuova McLaren MCL34 Renault (foto da: twitter.com/McLarenF1)

La nuova monoposto, svelata alla presenza anche del CEO del McLaren Technology Group, Zak Brown, e del team principal, Gil De Ferran, a prima vista pare un netto passo in avanti rispetto a quella che l’ha preceduta. Sono presenti vistose modifiche pressoché in tutte le aree. Le fiancate riprendono lo schema Ferrari, così come l’airscope, a differenza di quello 2018, è più ampio e tondeggiante. E’ presente anche un lungo profilo aerodinamico orizzontale, subito avanti l’apertura delle pance.

L’ala posteriore, se nella parte superiore segue i dettami del nuovo regolamento, nella zona delle paratie laterali risulta decisamente articolata, tipo Mercedes. Sull’anteriore, il muso mantiene la tripla piccola presa d’aria sulla punta, mentre il telaio si stringe all’altezza dell’attacco dello stesso anche in questo caso in stile Mercedes. Presente anche la piccola pinna lungo il cofano. Riguardo l’ala anteriore, più larga come da regolamento, questa presenta un profilo principale ondulato in corrispondenza dei flap laterali anziché dritto.

Vista laterale della McLaren MCL34 Renault (foto da: twitter.com/McLarenF1)

Qualche piccola novità anche nella livrea, che ha sempre di base lo schema arancio-blu, anche se il colore secondario che ha ora più spazio nella zona posteriore del cofano motore. Presente anche lungo la parte inferiore della vettura una lunga banda nera. Si notano anche più sponsor rispetto al recente passato, con il marchio ‘A Better Tomorrow‘ (iniziativa della British American Tobacco) in bella vista.

Altra visuale della nuova McLaren MCL34 Renault (foto da: twitter.com/McLarenF1)

Passiamo alle parole dei piloti, a partire da Carlos Sainz jr: “Non vedo l’ora che inizino i test e sono entusiasta di poter finalmente gareggiare con i colori McLaren. In fabbrica tutti hanno lavorato molto duramente durante l’inverno e penso che il team abbia fatto un lavoro fantastico. Sono stato molto concentrato sui miei preparativi quest’inverno, con routine diverse di allenamento, una nuova dieta, sessioni di simulatore molto specifiche e riunioni con gli ingegneri per sviluppare e allineare alcuni aspetti dell’auto secondo le mie preferenze”.

La fabbrica è diventata la mia seconda casa da quando sono tornato nel Regno Unito e tutti nel team si stanno muovendo nella stessa direzione” – aggiunge lo spagnolo – “Conosciamo il grande compito che ci aspetta e dobbiamo prima valutare a che punto saremo dopo i test. Da lì in poi, non vedo l’ora di iniziare a correre e continuare a spingere tutti insieme“.

Carlos Sainz Jr., di fianco alla nuova McLaren MCL34 Renault, presentata oggi a Woking (foto da: twitter.com/McLarenF1))

Poi tocca a Lando Norris: “Sono impaziente di mettermi al volante nei test. Ho lavorato duro durante l’inverno per farmi trovar pronto per il mio passaggio in Formula 1. Ho trascorso molto tempo anche con il team in fabbrica, imparando il più possibile. Sin da bambino il mio sogno era di correre in Formula 1. Ho acquisito esperienza utile al volante durante le sessioni di prove libere del 2018, e ora non vedo l’ora di fare il mio debutto in gara con la McLaren. La MCL34 sembra fantastica e ora voglio solo guidarla“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo