F1, il Consiglio Mondiale FIA interviene sul regolamento 2020/21. Confermato il ban per il DAS della Mercedes

La Federazione Internazionale ha preso importanti decisioni in vista della stagione in corso e della prossima, confermando il divieto per il DAS Mercedes

Il Campionato 2020 di Formula 1 è ancora pesantemente in bilico. La pandemia da COVID-19 purtroppo è in piena diffusione nel mondo e il via della stagione, al momento previsto il 14 giugno a Montreal, è ancora un enorme punto di domanda.

Nella giornata di oggi, però, il Consiglio Mondiale della FIA si è riunito e, tramite voto elettronico, ha approvato alcune importanti variazioni regolamentari, con l’obiettivo di preparare la Formula 1 allo sviluppo della situazione Coronavirus.

La bandiera della Federazione Internazionale dell’Automobile (foto da: f1madness.co.za)

Per quanto riguarda l’ancor ipotetica stagione attuale, il Consiglio Mondiale, con voto unanime da parte dei team, ha aggiunto l’articolo 1.3, secondo il quale basterà il 60% dei voti favorevoli dei team per apportare modifiche ad alcuni articoli del regolamento stesso, nell’ottica di assicurare maggiore flessibilità in una fase così delicata. Da specificare, comunque, che ogni modifica dovrà essere approvata dal Consiglio Mondiale stesso.

Ancora, cancellando in pratica l’articolo 5.5, viene previsto che FIA e Liberty Media potranno modificare il calendario senza previo voto da parte dei team; ci sono anche variazioni ai test (art. 10.5) e l’aggiunta di periodi di fermo per i motoristi (artt. 21.10 e 21.11). Nel caso il numero di gare dovesse ridursi sensibilmente, ci saranno modifiche anche al numero di componenti consentite del propulsore (art. 23.3); infine, per tutto il 2020 (con decorrenza dal 28 marzo), non sarà possibile sviluppare aerodinamicamente le monoposto 2022.

Appunto sulle monoposto che saranno figlie della prossima rivoluzione regolamentare, il Consiglio Mondiale della FIA ha definitivamente approvato lo slittamento della stessa alla stagione 2022 per contenere i costi, demandando ulteriori misure a successive discussioni con i team. Last but not least, è stato confermato il divieto del discusso DAS (Dual Axis Steering) della Mercedes per il 2021, anche se malauguratamente in questo 2020 non si dovesse proprio scendere in pista.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo