F1 GP Turchia 2020: Le dichiarazioni piloti dopo le sessioni del venerdì

In questa particolare stagione di Formula 1 abbiamo avuto la fortuna di assistere a grandi ritorni di storiche location e tracciati con un grande passato. Anche per questo week end di gara la pista prescelta rappresenta un gradito ritorno nel mondo F1, si tratta del circuito di Istanbul, in Turchia.

Nelle sessioni odierne di PL1 e PL2, i piloti hanno avuto non poche difficoltà nella gestione e nella scelta delle giuste gomme e nella tenuta in corsa della vettura, problemi dovuti anche all’asfalto particolarmente freddo che ha fatto quasi “slittare” le monoposto, regalando a tutti gli appassionati, anche in questa sessione di prove, incredibili testacoda ed inaspettate sorprese.

La scuderia che maggiormente ha brillato, senza dubbio è la Red Bull (che in Turchia raggiungerà la sua gara n. 300 in Formula 1 ), con il suo pilota di punta Max Verstappen, in grado di far registrare il miglior tempo (e la prima posizione) in entrambe le sessioni, riuscendo a fare doppietta in testa con il suo compagno Albon durante le PL1.

Decisamente sottotono le Mercedes che non brillano nella prima sessione, nella quale il campione del mondo in carica Hamilton finisce addirittura quindicesimo ed il finlandese Bottas riesce a fatica a mantenersi in zona punti agguantando un sofferto nono posto. Le prestazioni, tuttavia, migliorano in PL2 con le due Mercedes che fanno registrare il terzo (con Valtteri Bottas) e quarto tempo.

Segni di crescita mostrati anche dalla Ferrari, che in PL2 riesce a piazzare Charles Leclerc (secondo) immediatamente alle spalle di Max Verstappen e Sebastian Vettel in ottava posizione. Anche nelle prime sessioni di PL, il cavallino rampante ha decisamente dimostrato di poter dire la sua in terra turca, con il monegasco ed il tedesco rispettivamente in terza e quinta posizione. Tutto il buono visto nelle sessioni odierne, però, dovrà necessariamente essere confermato nella giornata di domani, soprattutto quando si gareggerà per i posti migliori in qualifica.

Vediamo, nello specifico, cosa hanno dichiarato i protagonisti di oggi:

Red Bull

Max Verstappen: “Penso che nel complesso per noi sia stata una giornata abbastanza positiva e la macchina sta funzionando bene, quindi sono piuttosto contento di questo. Penso che la preparazione che abbiamo fatto prima di arrivare qui sia stata buona, ma poi ovviamente siamo stati anche bravi a reagire alle condizioni in pista. È molto scivoloso là fuori, ma alla fine è lo stesso per tutti, quindi dobbiamo solo adattarci, ma penso che siamo ancora a circa cinque secondi da dove dovremmo essere su questa pista.

Fonte: profilo Twitter Red Bull

Spero che non pioverà perché allora potremmo effettivamente avere serie difficoltà in tenuta. Non credo che gomme più morbide avrebbero fatto la differenza, siamo andati più veloci passando dalla mescola dura a quella morbida ma è solo una questione di aderenza sull’asfalto. Di sicuro la Mercedes si riprenderà domani, quindi ora spero solo che possiamo avere una qualifica competitiva e in gara vedremo cosa succederà “.

Mercedes

Lewis Hamilton: “È stata una giornata molto difficile oggi. Questa pista è un circuito fantastico, ma la nuova superficie lo ha reso molto complicato. Nessuna delle gomme funzionava davvero per noi ed è stato come guidare su una pista di ghiaccio là fuori. Non riesci davvero a goderti il ​​giro che normalmente faresti qui a Istanbul. Quando sei molto al di sotto della finestra di temperatura, le gomme non funzionano. Puoi andare da un giro all’altro e trovare un secondo giusto perché le gomme funzionano un po’ meglio in una delle curve. Abbiamo molto lavoro da fare per cercare di capire cosa possiamo cambiare da un giorno all’altro per metterci in una posizione migliore per domani. Ci sono alcune cose fondamentali che non puoi cambiare in macchina, ma dovremo solo fare il meglio che possiamo. Penso che sarà una vera lotta per noi questo fine settimana ma questo lo rende molto eccitante! “

Valtteri Bottas: “Quando sono uscito per la prima volta in pista questa mattina mi è sembrato più un rally, davvero lontano dai normali standard di guida a cui siamo abituati in Formula 1. Tuttavia, mi sono divertito in pista, a sperimentare un po’ con la macchina, è stato davvero divertente. L’asfalto nuovo e molto liscio rende difficile il riscaldamento delle gomme, fondamentale in queste condizioni per darti quel qualcosa in più. Lo abbiamo già sperimentato durante vari test invernali ma mai a livelli così estremi.

Fonte: profilo Twitter Mercedes

La gomma soft è quella che, nel complesso, ho preferito; ti fornisce più grip anche se poi si rischia con il graining sull’anteriore. Abbiamo molto da rivedere e studiare adeguatamente, non solo in termini di strategia di gara ma anche di immagine”.

Ferrari

Charles Leclerc: “All’inizio delle prove la scarsissima aderenza della pista non mi convinceva per nulla e pensavo che la giornata si preannunciasse pessima, ma dopo qualche giro mi sono davvero divertito a girare con così poco grip. Un venerdì del genere non è ovviamente molto proficuo, perché non si impara molto ma in termini di guida è stato proprio uno spasso e siamo stati anche competitivi.

Fonte: profilo Twitter Ferrari

Non so quanto miglioreranno ancora le condizioni della pista durante il fine settimana, quindi è un bene che oggi abbiamo macinato un bel po’ di chilometri per meglio comprendere le condizioni. Speriamo di riuscire a massimizzare il risultato domani. Non credo di aver mai avuto un grip così basso con le gomme slick prima d’ora: sembra davvero di essere sul ghiaccio!

Le previsioni del tempo non sembrano buone per domani e davvero non so come potrebbero andare le cose sotto la pioggia, quindi domani sarà una giornata parecchio complessa. Tuttavia, se faremo tutto alla perfezione potremmo essere abbastanza competitivi e ci potrebbero essere delle buone opportunità per noi”.

Sebastian Vettel: “Oggi è stata una giornata molto particolare dal momento che l’asfalto è molto recente e di conseguenza davvero scivoloso. Ovviamente a fine giornata la situazione è migliorata decisamente e credo che progressivamente avremo una pista sempre più performante.

Siamo riusciti ad essere piuttosto costanti a livello di prestazione, anche se è decisamente presto per dire che abbiamo un quadro chiaro delle forze in campo. Oggi si è trattato soprattutto di trovare il ritmo e girare quanto più possibile perché man mano si acquisiva più confidenza, tanto con la macchina che con il tracciato.

Nella parte finale della seconda sessione eravamo tutti sempre più veloci. Non credo però che sia emerso il potenziale di ciascuno dal momento che qualcuno sembra aver faticato più di altri a far lavorare le gomme.

Domani la terza sessione di libere sarà molto importante perché la pista evolverà ancora e potrebbe esserci anche la pioggia”.

Fonte immagine in copertina: profilo Twitter Red Bull

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus