F1, GP Portogallo: le pagelle dei piloti

Si è concluso oggi il GP di Portimao, dodicesimo appuntamento del Mondiale di F1. Si è concluso con l’ennesima perla di Lewis Hamilton, che ha chiuso la gara davanti al compagno di squadra Valtteri Bottas, diventando al contempo il pilota più vincente della storia della Formula 1 con 92 successi all’attivo.

Andiamo ora a dare i voti ai protagonisti di quella che potrebbe rivelarsi uno snodo decisivo per l’assegnazione del titolo iridato.

Lewis Hamilton festeggia 92 vittorie in Formula 1 (Fonte: twitter.com/LewisHamilton)

Lewis Hamilton: voto 10 e lode

10 e lode: è il solo giudizio spendibile per un pilota che non ha più bisogno di presentazioni. Partito dalla seconda posizione, si è preso la testa della corsa al ventesimo giro, superando, come nulla fosse, il compagno di squadra Bottas.

Chi attribuisce il merito delle sue vittorie alla sola potenza della macchina dovrebbe riflettere sull’imbarazzante supremazia che ha dimostrato anche oggi sul circuito lusitano, finendo per gestire una gara che, dal ventesimo giro, non ha avuto più storia.

Valtteri Bottas: voto 6,5

Parte secondo e finisce nella stessa posizione. Dopo essersi preso la leadership ai danni di Sainz, riesce a conservarla per una quindicina di giri prima di soccombere al compagno di squadra evidentemente più bravo di lui.

Il finlandese conclude così l’ennesimo weekend da eterno secondo: bene nelle prove libere ma senza infamia, nè lode, durante la gara.

Charles Leclerc: voto 8,5

Menomale che c’è Charles a tenere alto il morale in casa Ferrari. Il pilota monagasco conquista la quarta posizione in griglia e la mantiene fino alla fine, con una gara intelligente nella quale riesce a mangiare anche diversi decimi a Verstappen.

Resta il fatto che la macchina non sia al livello delle più quotate Mercedes e Red Bull, ma questa è storia (tristemente) nota…

Sebastian Vettel: voto 6,5

Non possiamo dargli di più, anche se forse lo meriterebbe. Partito dalla quindicesima posizione in griglia, arriva a giocarsi un punticino con Raikkonen e riesce a spuntarla incrementando il bottino Ferrari.

Max Verstappen: voto 7

Anche lui una gara senza particolari sussulti, conclusa così come era iniziata: al terzo posto. Non si può però trascurare l’ennesimo podio stagionale, che attesta l’olandese quale unica variazione degna di nota sul tema Mercedes.

Alex Albon: voto 5

Qualcuno lo ha visto scendere in pista? Come spesso gli accade, eclissato dalla prestazione del compagno di squadra, chiude oggi fuori dalla zona punti. Chissà se in casa Red Bull lo vogliano confermare il prossimo anno…

Carlos Sainz: voto 7,5

Gara un po’ divisa in due quella dello spagnolo: straripante all’inizio, quando si guadagna anche la prima posizione, si perde strada facendo. Conquista comunque un buon sesto posto che fa morale e, soprattutto, classifica.

Lando Norris: voto 5

Bisticcia con Stroll e getta alle ortiche un Gran Premio che avrebbe potuto dargli molto altro. Involuzione del britannico, che si era già ritirato nel GP dell’Eifel.

Sergio Perez: voto 8

Grande prova del messicano, anche tenuto conto dell’incidente occorso tra lui e Verstappen nelle prime curve del Gran Premio. Il pilota della Racing non si è scomposto e ha portato a casa un ottimo settimo posto.

Esteban Ocon e Daniel Ricciardo: voto 7

Giudizio unanime per i due piloti Renault che hanno dato vita a un bel duello per la nona e ottava piazza. Sono loro la base da cui ripartire per la scuderia francese che dà segni di rinascita.

Il migliore: Pierre Gasly

Non ce ne voglia Kimi Raikkonen, autore di un’altra grande prestazione su Alfa Romeo, ma Pierre Gasly è il pilota rivelazione di questa stagione.

Il francese ha tenacia e talento da vendere. Lo dimostra il sorpasso tentato due volte, e riuscito all’altezza della prima curva, operato ai danni di Sergio Perez. Quinto posto e nuova gemma incastonata nella classifica Alpha Tauri.

E pensare che alla vecchia Toro Rosso c’è chi starebbe pensando di mandarlo via: sul serio?

Il peggiore: Lance Stroll

Due penalità: una per aver causato un incidente con Norris, l’altra per aver superato i limiti del tracciato. Alla fine, un mesto ritiro che scrive ancora lo zero nella casella dei punti portati a casa.

Se Perez costruisce, il figlio di Lawrence rovina: basta per considerarlo il peggiore di giornata?

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus