F1 GP Francia 2019: le dichiarazioni post gara di Vettel e Leclerc

Come da pronostico, il circuito del Paul Ricard non ha riservato una domenica trionfale alla Ferrari. Poco hanno potuto i due piloti di Maranello contro lo strapotere di Lewis Hamilton e della sua W10, dovendosi accontentare di un 3° posto con un bravo Charles Leclerc, ed un 5° posto per Sebastian Vettel. Il monegasco, a dir la verità, negli ultimi chilometri è anche arrivato a tentare un sorpasso che avrebbe avuto quasi del clamoroso ai danni di Valtteri Bottas, raggiunto all’ultimo giro. Vettel, dal canto suo, dopo aver superato nei primi giri le due McLaren non ha avuto il passo per insidiare il 4° posto di Max Verstappen, fermandosi poi per montare le soft ed andare all’assalto del giro veloce; intento riuscito proprio all’ultimo giro, sebbene per pochi centesimi.

Charles Leclerc, intervistato da Martin Brundle, subito dopo la fine del Gran Premio di Francia 2019, chiuso al 3° posto dal monegasco (foto da: youtube.com)

Partiamo con le dichiarazioni di Charles Leclerc: “Oggi ho davvero dato tutto quello che avevo. Il primo stint è stato positivo, con un feeling buono con la monoposto, pur se le due Mercedes erano troppo veloci per impensierirle. Nel secondo le cose sono andate ancora meglio, soprattutto gestendo al meglio gli pneumatici. Sinceramente, vista com’era la situazione dopo le libere del venerdì, direi che abbiamo disputato un’ottima gara“.

Charles parla poi del ‘quasi’ duello con Bottas: “Negli ultimi giri vedevo che stavo recuperando molto; probabilmente ha avuto dei problemi con gli pneumatici dopo la Virtual Safety Car. Ho visto l’opportunità e ci ho provato, ma non ho avuto abbastanza tempo per preparare un vero attacco. Ci ho creduto fino in fondo, provando a stare il più vicino possibile a Valtteri, casomai sperando in un suo errore“.

Sebastian Vettel, immortalato durante il Gran Premio di Francia, che l’ha visto chiudere in 5° posizione (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

Lewis ha avuto ancora una volta vita facile, ma la colpa è soprattutto nostra” – dice in maniera molto autocritica Sebastian Vettel – “La nostra monoposto non è abbastanza competitiva, anche se a Maranello stanno tutti lavorando duramente, con grande passione. Spero che in Austria le cose vadano un pò meglio. Di questa gara salviamo soltanto il podio di Charles; ma senza le difficoltà di Valtteri negli ultimi giri anche lui sarebbe arrivato ben lontano dalle Mercedes“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo