F1 GP Belgio 2020, Risultati Qualifiche: pole e record della pista per Hamilton. Ferrari out in Q2

Un Lewis Hamilton spettacolare partirà davanti a tutti nel Gran Premio del Belgio a Spa. Poi Bottas, Verstappen ed un ottimo Ricciardo. Crisi Ferrari: Leclerc e Vettel in settima fila

La pole del Gran Premio del Belgio, settima prova del Mondiale 2020, è andata al favorito principale, Lewis Hamilton, capace di disintegrare il record della pista delle Ardenne in 1:41.252, portando a casa la pole #93 in carriera. Il leader del Mondiale ha rifilato +0.511 al compagno di box, Valtteri Bottas, che resta di un soffio avanti a Max Verstappen, 3° con la Red Bull (+0.526). Grandi Qualifiche anche per Daniel Ricciardo, che piazza la sua Renault in seconda fila (+0.809). Terza fila per i rispettivi compagni di squadra, Alexander Albon (+1.012) ed Esteban Ocon (+1.144). In quarta fila la McLaren di Carlos Sainz Jr. (+1.186) e la racing Point di Sergio Perez (+1.280).

Completano la top10, in quinta fila, l’altra Racing Point di Lance Stroll (+1.351) e l’altra McLaren di Lando Norris (+1.405). Sesta fila con le due AlphaTauri di Daniil Kvyat e Pierre Gasly, mentre solo in settima troviamo le due Ferrari di Charles Leclerc e Sebastian Vettel. L’ultima volta che la Scuderia ha fallito l’accesso alla Q3 con entrambe le monoposto risale al Gran Premio d’Europa 2012, a Valencia. Tornando alla griglia di partenza di Spa, in ottava fila abbiamo George Russell (Williams) e Kimi Raikkonen (Alfa Romeo); in nona Romain Grosjean (Haas) ed Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo). Chiudono in decima fila Nicholas Latifi (Williams) e Kevin Magnussen (Haas).

Un Lewis Hamilton padrone della scena ottiene a Spa la pole e il record della pista (foto da: twitter.com/F1)

F1 GP BELGIO 2020, CRONACA Q1

Cielo coperto e temperature basse (intorno ai 17-18 C°) per le qualifiche del 65° Gran Premio del Belgio. Si comincia con le due Haas di Magnussen e Grosjean, primi a lasciare i box e ovviamente a transitare sul traguardo. Il danese fa 1:45.377, mentre il franco-elvetico ottiene un 1:45.073. Solo ora entrano in pista man mano tutti gli altri; ultimi i due Mercedes e Stroll. Con gomma soft si lancia Verstappen, che chiaramente si porta in testa alla classifica (1:43.408), seguito a ruota da Gasly, Norris e Kvyat. Leclerc è 5°, mentre Sainz scala e va primo (1:43.322).

La classifica cambia di continuo. Vettel è alle spalle di Leclerc, mentre Ricciardo beffa per 13 millesimi Sainz; Arrivano le Mercedes, con Hamilton nettamente davanti (1:42.323), 211 millesimi davanti a Bottas e 986 millesimi meglio di Ricciardo. Dopo il primo tentativo, Leclerc è 14°, mentre rischia Vettel (17°), nella zona pericolosa assieme a Latifi, Raikkonen e le due Haas. Si migliora Verstappen, che passa in 3° posizione, ma a ben 874 millesimi dalle Mercedes; si è migliorato anche Magnussen, che sale in 17° posizione, facendo scalare Vettel in 19°.

Meno di 4′ alla fine della Q1 e tornano in pista tutti i piloti che vogliono evitare il taglio, compresi purtroppo i due ferraristi. Un giro out molto lento tra i piloti di Ferrari, Haas, Williams, Racing Point ed AlphaTauri, in stile Monza 2019. Il primo del gruppo è Leclerc: il monegasco passa in 12° posizione; arriva sul traguardo anche Vettel, 13° e davanti a Charles. Molto bene le due AlphaTauri, in top-5. Bandiera a scacchi: finisce qui il sabato pomeriggio di Raikkonen, Grosjean, Giovinazzi, Latifi e Magnussen, finito nella ghiaia alla Paul Frere. Entrambe le Ferrari, quindi, passano in Q2, e non era scontato. Molto soddisfatto anche Russell (14°).

F1 GP BELGIO 2020, CRONACA Q2

Fase centrale delle Qualifiche di Spa. Entrano in pista per primi Hamilton e Bottas, che scelgono la ‘gialla’; poi man mano tutti gli altri, a partire dalle due McLaren, mentre gli ultimi ad uscire sono i ferraristi e Kvyat. Anche Verstappen e i Racing Point provano a passare in Q3 con la Medium. Lewis è il primo ad ottenere un crono (1:42.014) ; Bottas lo segue a poco più di un decimo (1:42.126), mentre Norris e Sainz sono sotto il secondo di gap. Molto bene i Renault, superati da Verstappen (3° a +0.473), mentre Albon è 6°. Leclerc fa 1:43.959, Vettel 1:43.693, entrambi al momento esclusi.

Questa la classifica dopo il primo tentativo: alle spalle di Hamilton e Bottas abbiamo Verstappen, Ricciardo, Ocon, Albon, Gasly, Norris, Sainz e Kvyat. Out momentaneamente Stroll, Perez, Vettel, Leclerc e Russell, unico senza tempo. Ultimi minuti. Entrano in pista praticamente tutti, compresi i piloti di Mercedes, Red bull ed Ocon, mentre Ricciardo resta ai box.

Impresa apparentemente disperata per i Ferraristi, con Seb che dovrebbe recuperare ben 7 decimi dal 10° posto, a patto che nessuno migliori ulteriormente. Attenzione alle Racing Point: Perez si migliora e sale al momento in 6° posizione; Stroll fa meglio (5°). Leclerc è 13°, escluso, così come Vettel, 14°; solo Russell dietro le Ferrari. Ottimo Albon, che si porta in 3° posizione. Out le due AlphaTauri di Kvyat e Gasly, i ferraristi e Russell. Per la seconda volta da quando esiste la divisione delle Qualifiche in Q1, Q2 e Q3, nessuna Ferrari parteciperà alla Q3 (quella precedente GP Europa 2012 a Valencia).

F1 GP BELGIO 2020 CRONACA Q3

Questi i partecipanti alla Q3 di Spa: Hamilton e Bottas per la Mercedes, Verstappen ed Albon per la Red Bull, Ricciardo ed Ocon per la Renault, Sainz e Norris per la McLaren, Perez e Stroll per la Racing Point. Hamilton è il primo a scendere in pista, desideroso di conquistare la pole #93 della sua carriera; poi Norris, Verstappen e Bottas; via via tutti gli altri. L’inglese vola in 1:41.451, nuovo record della pista. Verstappen positivo, in 1:42.080, subito dietro a Bottas (1:42.029). Gran giro di Ricciardo, 3° e 19 millesimi avanti all’olandese. Dietro i primi quattro ecco Albon, Sainz, Ocon, Perez, Stroll e Norris.

Secondo tentativo: in pista nell’ordine Hamilton, Bottas, Albon, Verstappen, Ocon, Ricciardo, Norris e Sainz; i Racing Point invece restano ai box. Lewis, che ha percorso praticamente in pieno Puhon a quasi 300 km/h, ha la pole in pugno; sarà durissima per Valtteri, mentre Verstappen prova l’assalto alla prima fila; occhio alla sorpresa Ricciardo. Hamilton è indemoniato e migliora ancora il suo tempo e, conseguentemente, il record della pista (1:41.252); Bottas resta alle sue spalle (1:41.763) mentre Verstappen (1:41.778) finisce ad appena 15 millesimi dal finlandese. Ricciardo non riesce a migliorare, ma porta a casa un gran 4° posto in griglia. A seguire Albon, Ocon, Sainz, Perez, Stroll e Norris.

Griglia di Partenza Gran Premio del Belgio 2020:

1 44 Lewis Hamilton MERCEDES 1:41.252
2 77 Valtteri Bottas MERCEDES 1:41.763
3 33 Max Verstappen RED BULL RACING HONDA 1:41.778
4 3 Daniel Ricciardo RENAULT 1:42.061
5 23 Alexander Albon RED BULL RACING HONDA 1:42.264
6 31 Esteban Ocon RENAULT 1:42.396
7 55 Carlos Sainz MCLAREN RENAULT 1:42.438
8 11 Sergio Perez RACING POINT BWT MERCEDES 1:42.532
9 18 Lance Stroll RACING POINT BWT MERCEDES 1:42.603
10 4 Lando Norris MCLAREN RENAULT 1:42.657
11 26 Daniil Kvyat ALPHATAURI HONDA 1:42.730
12 10 Pierre Gasly ALPHATAURI HONDA 1:42.745
13 16 Charles Leclerc FERRARI 1:42.996
14 5 Sebastian Vettel FERRARI 1:43.261
15 63 George Russell WILLIAMS MERCEDES 1:43.468
16 7 Kimi Räikkönen ALFA ROMEO RACING FERRARI 1:43.743
17 8 Romain Grosjean HAAS FERRARI 1:43.838
18 99 Antonio Giovinazzi ALFA ROMEO RACING FERRARI 1:43.950
19 6 Nicholas Latifi WILLIAMS MERCEDES 1:44.138
20 20 Kevin Magnussen HAAS FERRARI 1:44.314

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo