F1 GP Belgio 2020, Qualifiche Ferrari: “Più di così non potevamo fare”

A Spa la Ferrari è andata incontro ad un sabato davvero difficile, con Leclerc e Vettel entrambi eliminati in Q2

Il sabato che ci aspettavamo‘. Recita questo, laconico ed amaro, il titolo del comunicato della Scuderia Ferrari sulle Qualifiche del Gran Premio del Belgio 2020. Un sabato negativo come pochissimi negli ultimi 30 anni, con Charles Leclerc e Sebastian Vettel costretti a digerire una settima fila specchio delle prestazioni della SF1000 in questo weekend.

Era dal 23 giugno 2012, giorno delle Qualifiche del Gran Premio d’Europa a Valencia, che la Ferrari mancava la Q3 con entrambe le monoposto (11° Fernando Alonso e 13° Felipe Massa); unica altra occasione da quando le Qualifiche sono costruite con il format suddiviso in Q1, Q2 e Q3. Un risultato che, unito al più che deficitario passo mostrato ieri, non fa assolutamente ben sperare per domani.

Sebastian Vettel, durante le durissime qualifiche di Spa, dove entrambe le Ferrari sono state eliminate in Q2 (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

Non ho nulla da recriminare sul mio secondo giro veloce nel Q2 e penso che oggi fosse difficile fare meglio del 13° e 14° posto” – commenta amaro Leclerc – “Siamo riusciti a migliorare il bilanciamento della vettura rispetto a ieri ma sfortunatamente non abbiamo trovato il livello di performance che speravamo. La gara non sarà facile ma io sono ottimista. Speriamo di azzeccare una buona partenza, di avere una strategia corretta e di riuscire a gestire bene le gomme. Così potremo portare a casa dei punti“.

Questo è un momento difficile per il nostro gruppo, inclusi tutti i tifosi che ci guardano da casa” – continua il monegasco – “Per loro darò tutto quello che ho con l’obiettivo di conquistare il miglior risultato possibile. È importante che tutti nel team restino motivati e continuino a lottare a testa alta. Solo insieme, con il lavoro di ciascuno, possiamo trovare l’origine dei problemi e risolverli“.

Dobbiamo essere forti e continuare a mettercela tutta, perché dopotutto sapevamo che questo sarebbe stato un fine settimana non facile per noi, poiché sappiamo di non essere competitivi sul dritto e questo circuito è pieno di rettilinei. Facciamo inoltre fatica a far lavorare correttamente le gomme sulla nostra vettura. Tuttavia la gara è lunga e specie qui non si può mai dire cosa può succedere“, spiega Vettel.

Tutto sommato, il risultato di questo pomeriggio riflette il nostro attuale livello su piste come questa” – aggiunge il #5 – “Siamo pronti a dare battaglia per domani, anche se non credo che la pioggia possa cambiare le cose più di tanto. Dal canto nostro ci giocheremo tutte le carte a disposizione, anche dal punto di vista della strategia, per portare a casa dei punti“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo