F1 GP Belgio 2020, Gara Ferrari:”Una giornata davvero difficile”

Il commento dei due piloti di Maranello ad un Gran Premio del Belgio sportivamente drammatico per il Cavallino

Dopo il disastro di libere e qualifiche, la gara di Spa-Francorchamps non ha riservato note liete alla Ferrari che, al contrario, sprofonda in una crisi senza fine. I due piloti di Maranello partono 13° con Charles Leclerc e 14° con Sebastian Vettel e vedono la bandiera scacchi nelle stesse posizioni, solo con piloti invertiti.

Una gara avvilente quella dei due ferraristi, sverniciati praticamente da chiunque in rettilineo e alla guida di una monoposto che non gli ha permesso di fare praticamente niente per provare anche solo a difendersi, figuriamoci ad attaccare, se si escludono i primi giri al fulmicotone del monegasco. Di seguito, le dichiarazioni dei due piloti.

Charles Leclerc, nel corso del disastroso Gran Premio del Belgio di oggi (foto da: twitter.com/ScuderiaFerrari)

Non è stata una gara facile. Abbiamo concluso nella stessa posizione dalla quale siamo partiti e direi che, con le due vetture, sono state tentate tutte le strade. Chiaramente è stata dura perché oggi siamo stati molto lenti” – spiega Vettel – “Spero che la situazione che si è verificata su questo circuito non si ripresenti più e che sia stata questa pista più delle altre ad aver messo in luce le nostre debolezze“.

Personalmente ritengo che nel prossimo weekend sia possibile fare meglio, a patto però di riuscire a lavorare tutti insieme per capire quanto più possibile di quello che è accaduto nel fine settimana, imparare e poi guardare avanti“, conclude.

È stata una giornata molto difficile” – dice laconico Leclerc – “Mi è riuscita una partenza perfetta, nella quale sono riuscito a guadagnare diverse posizioni grazie alla scia che ho avuto fino alla curva 5, poi però le cose sono peggiorate. Innanzitutto abbiamo perso tempo durante entrambi i pit stop e nel secondo stint sapevamo di non poter fare miracoli“.

Avevamo un treno di vetture davanti ed eravamo impossibilitati a sorpassarle, per cui abbiamo deciso di cambiare strategia e abbiamo effettuato una seconda sosta. È un peccato che non abbia funzionato ma, in fin dei conti, oggi non avevamo proprio il passo necessario” – aggiunge Charles – “Anche la prossima gara sarà difficile per noi, ma dal Mugello le cose dovrebbero migliorare. Dobbiamo rimanere uniti, reagire e lavorare duro per tornare nelle posizioni che ci spettano“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo