F1, GP Belgio 2020 Analisi Gara: Ferrari da SPA-vento

Come ogni lunedì è arrivato il momento dell’analisi gara, con il Gran Premio del Belgio 2020 che vede ancora una volta Lewis Hamilton trionfare. Mentre la Mercedes non sorprende con il suo dominio egemonico che si estende sempre di più, la Ferrari soprende. Si tratta, però, di una sorpresa negativa. Ci si aspettava e si notava che la SF1000 non vincesse ma che entrambe le Rosse arrivassero fuori dalla top ten, è una novità.

Analisi Gara Belgio 2020: Mercedes

Non si può che partire da loro, dalle due Frecce d’Argento che continuano a vincere con agio. Lewis Hamilton conquista la sua vittoria numero 93 partendo come un fulmine sin da subito. Le due W11 rimangono incredibilmente costanti nele loro prestazioni assolutamente perfette che lasciano il mondo ormai senza più aggettivi. Ottimo lavoro ancora una volta.

Mercedes superba. Fonte: Mercedes Twitter ufficiale

Red Bull

A mettere le ali alla ottima RB16 è Max Verstappen. L’olandese ormai è cresciuto e dimostra la propria bravura inanellando un altro podio. Alex Albon ha fatto del suo meglio,portando a casa un’ottima prestazione, per cercare di difendere la propra permanenza nel team principale. Peccato però che uno sfavillante Gasly lo abbia oscurato.

Bellissima gara perVerstappen, che ciude terzo. Fonte: Twitter ufficiale Red Bull

Ferrari SPA-ventosa

Le condizioni attuali della Rossa di Maranello sono veramente critiche, al di là di ogni immaginazione. Nonostante Mattia Binotto insista nel non voler parlare di crisi, pare che un periodo nero e soaventoso si sia abbattuto su una monoposto che è stata totalmente abbandonata. La SF1000 ha attraversato un weekend di una sconfinata tristezza, con Charles Leclerc che arriva 14 e Sebastian Vettel 13. Entrambe le auto fuori dai primi dieci, dietro un’Alfa Romeo. No, purtroppo per i Ferraristi questo non è un incubo, e Monza non si prospetta certo migliore, anzi.

Ferrari disastrosa in quel di Spa. Fonte: Ferrari Twitter ufficiale

Gli Altri #1: McLaren, Racing Point e Renault

Weekend dal doppio volto quello della McLaren. La scuderia di Woking ha infatti iniziato la gara senza un alfiere, Carlos Sainz. Lando Norris, però, ha accolto la sfida ed ha portato avanti una gara eccellente, in cui ha brillato con la sua grinta e la sua freschezza, specialmente, come sovente fa, negli ultimi giri.

Racing Point in quel di Spa ha corso un po’ al di sotto delle proprie potenzialità, con i suoi piloti che chiudono a stento fra i primi dieci,con Stroll nono e Perez decimo. Complice, c’è da dire, anche un gran miglioramento degli avversari, come la Renault.

La Regie è tornata alla grande, con Esteban Ocon che conclude in 5 piazza e soprattutto Daniel Ricciardo che chiude a 5 secondi dal podio, mostrandoci quel ragazzo australiano che ci aveva conquistati in Toro Rosso.

Gli Altri #2: Haas, Alpha Tauri, Alfa Romeo e Williams

Il Gran Premio del Belgio non ha detto bene alla Haas. Purtroppo Romain Grosjean non è andato oltre alla 15 piazza mentre Magnussen ha fatto addirittura peggio, classificandosi 17, ultimo dei non ritirati.

Meravigliosa prestazione per l’ Alpha Tauri grazie a quella di Gasly che è riuscito a correre una gara scintillante in nome del suo amico Anthoine Hubert, scomparso esattamente da un anno proprio su questa pista, mentre garaeggiava. Gasly si è piazzato ottavo mentre Kvyat undicesimo, ad un soffio dai punti.

L’analisi gara del GP di Belgio 2020 per l’ Alfa Romeo, invece, è molto positiva per Kimi Raikkonen e un po’ meno per Giovinazzi. Il pugliese di Martina Franca si ritira quasi subito a causa di un quasi incidente con Russell mentre il finlandese si dimostra “Il Principe di Spa”. La sua prestazione è stata superba ed ha chiuso in dodicesima piazza appena davanti all’ex compagno di squadra Vettel e anche davanti a chi quel sedile in Ferrari gliel’ha soffiato.

Williams, invece, ha cambiato proprietario ma non prestazioni. Russell si ritira mentre Latifi, come grande orgoglio, può dire di essere arrivato penultimo, davanti a Magnussen.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Silvia Giorgi

Informazioni sull'autore
Classe 1990, mi sono laureata in Lingue a Bari (ne parlo 4) e appassionata di sport da sempre (ho fatto equitazione per un bel po'). Sin da bambina ho sempre avuto il sogno di diventare una giornalista sportiva. Gli sport che amo di più sono equitazione, pattinaggio su ghiaccio e il motorsport a 360 gradi. Il mio preferito? La Formula 1, ovviamente.
Tutti i post di Silvia Giorgi