F1, Daniel Ricciardo: “La vittoria in Malesia mi ha ripagato della sfortuna di Monaco”

Raggiunto da crash.net, Daniel Ricciardo si è lasciato andare ad alcune considerazioni sulla stagione 2016. Un’annata per lui positiva, che l’ha visto concludere in 3° posizione il Mondiale, raggranellando 256 punti, frutto di una vittoria (Sepang), altri sette podi (quattro 2° e tre 3° posti), 20 piazzamenti a punti su 21 gare completate, il tutto contornato da una pole (Monaco) e 4 giri veloci.

Daniel Ricciardo taglia vittorioso il traguardo del GP della Malesia (foto da: f1fanatic.co.uk/XPB IMAGES)
Daniel Ricciardo taglia vittorioso il traguardo del GP della Malesia (foto da: f1fanatic.co.uk/XPB IMAGES)

Se non avessi vinto in Malesia, mi sarei guardato indietro dicendo che avrei dovuto vincere più di una gara quest’anno” – esordisce l’italo-australiano – “Poichè però almeno una gara sono riuscito a portarla a casa, non dirò che la stagione sarebbe potuta andare meglio. Ho avuto la pole a Monaco, che non ero mai riuscito a cogliere prima, e sono tornato sul gradino più alto del podio. Per me tutto ciò è stato impressionante. Ho avuto una stagione solida“.

Ci aspettavamo di lottare a centro gruppo dopo la prima manciata di gare” – prosegue Daniel – “Poi siamo riusciti a migliorare molto. La vittoria di Sepang è stato un momento incredibile, ma penso che la pole nel Principato sia stato il momento migliore, anche perchè l’ho cercato e voluto con tutto me stesso. Riuscire a fare quel giro è stato un vero sollievo“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo