F1 cancellato GP d’Australia: le reazioni dei piloti

Il Gran Premio di F1 di Melbourne è ufficialmente cancellato. Sebbene già da diverso tempo questa notizia circolava sottilmente fra tutti noi, sibilando fra un’opinione e l’altra, l’ufficialità è stata data solo a mezzanotte passata di oggi. Fra gli appassionati ci si divide fra coloro che ritengono inutile un simile gesto perchè- come è stato di recente scritto su un gruppo di Formula 1 internazionale- ” non si ferma così il coronavirus”e gli altri, i quali sono tutti a favore. Ed i piloti? Come la pensano loro?

F1 cancellato
Lewis Hamilton posa per un servizio fotografico. Fonte: lewis Hamilton Twitter ufficiale

F1, GP cancellato: le reazioni dei piloti

Anche la FIA ha ceduto. Sebbene l’ente internazionale fosse rimasto l’ultimo baluardo a combattere per portare avanti l’evento, alla fine il comunicato che ne annunciava la cancellazione è arrivato. I piloti, però, sono d’accordo – a malincuore- con la decisione presa.

Lewis Hamilton, per esempio, già ieri si era dichiarato sbalordito con la decisione della FIA di andare avanti con la gara, tanto che aveva lanciato accuse pesanti all’intera Formula 1 – “Sono qui solo per i soldi”- aveva affermato l’inglese.

Via Instagram, poi, come fa di solito, ha scritto che ritiene giusto l’annullamento del Gran Premio durante un’epidemia così contagiosa e pericolosa, per il bene di tutti.

“Nessuno voleva questo. Eravamo impazienti di entrare in macchina e correre ma bisogna darsi delle priorità, la salute viene prima. Non conosciamo la proporzione di questo virus, ci sono persone malate o che possono soffrire mentalmente ed economicamente.”- sono le parole di Hamilton.

Anche Antonio Giovinazzi è a favore di questa scelta: “La salute viene prima di ogni cosa. In questo sport ci vuole coraggio per correre a 300 km/h ma ci vuole anche il coraggio di fermarsi”. Il turbolento Magnussen ha dedicato un messaggio di solidarietà : “Rimaniamo al sicuro e prendiamoci cura gli uni degli altri”, come Verstappen, il quale ha aggiunto un pensiero per i fan, che sono delusi di avere perso un’opportunità.

Un paddock in cui regna il silenzio

L’atmosfera che si respira nel paddock è surreale: un silenzio innaturale avvolge tutto come un guanto e ne delinea l’ambigua funzione: un possibile mezzo di contagio ed al contempo un importante punto in comune per tutti gli addetti ai lavori. Non possiamo sapere cosa succederà, sicuramente staff e piloti rimarranno in quarantena a Melbourne, dove avrebbero dovuto correre. Ma loro hanno scelto la salute, la propria e la nostra. Come ha detto Giovinazzi, anche questo è coraggio.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Silvia Giorgi

Informazioni sull'autore
Classe 1990, mi sono laureata in Lingue a Bari (ne parlo 4) e appassionata di sport da sempre (ho fatto equitazione per un bel po'). Sin da bambina ho sempre avuto il sogno di diventare una giornalista sportiva. Gli sport che amo di più sono equitazione, pattinaggio su ghiaccio e il motorsport a 360 gradi. Il mio preferito? La Formula 1, ovviamente.
Tutti i post di Silvia Giorgi