F1, Bottas: “Con il vento queste monoposto saranno più difficili da guidare”

Se c’è una cosa che i primi test di Barcellona hanno mostrato, è che le nuove monoposto, in particolar modo a causa della pinna posteriore, sono sensibili alle folate di vento. Molti piloti sono stati protagonisti di testacoda dovuti al vento; tra questi, Bottas è finito con il ‘baciare’ il muretto interno in uscita dalla Campsa.

Valtteri Bottas (Foto da: neue-woche.com/Franziska Kraufmann)

Il finlandese della Mercedes, raggiunto da Autosport.com, ha sottolineato come, in condizioni di vento, le monoposto 2017 costituiranno una bella sfida per i piloti. “Come visto il secondo giorno, in condizioni di forte vento, le monoposto diventano instabili” – ha sottolineato il finlandese – “Il vento produce un effetto più pesante a causa del maggior carico aerodinamico prodotto. Se arriva una raffica di vento, la perdita di carico è maggiore del solito. E ciò rende le cose un pò più complicate“.

Bottas, quindi, sposta l’attenzione sugli pneumatici: “La mia sensazione è che non ci sia un’enorme differenza in termini di perdita d’aderenza improvvisa. Solo nel caso lo pneumatico non sia alla giusta temperatura, e ciò è facile che accada con le temperature che abbiamo avuto questa settimana, soprattutto con i compound più duri, può risultare difficile farli funzionare a dovere. Se la macchina è sovrasterzante, la perdita di aderenza può essere davvero improvvisa. Diversamente, con le mescole più morbide, una volta portate in temperatura, danno praticamente le stesse sensazioni di quelle dello scorso anno“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo