F1 Belgio 2017 Risultati PL1: Raikkonen davanti, ma Hamilton mette pressione con la Soft

Dopo quasi un mese di vacanza, il Circus della Formula 1 riparte dalla sua Università, Spa-Francorchamps. Le prime libere del Gran Premio del Belgio partono nel segno di Kimi Raikkonen che, fresco di rinnovo per il 2018 con la Ferrari, si posiziona davanti a tutti con il crono di 1:45.502. Subito alle sue spalle ecco Lewis Hamilton (+0.053), il quale però spaventa tutti, avendo ottenuto il tempo con gomma Soft, ben due mescole più dura dell’Ultrasoft utilizzata dal finlandese e dall’altro ferrarista, Sebastian Vettel, che segue subito dietro (+0.092).

Miglior tempo per Kimi Raikkonen nella PL1 a Spa (foto da: formula1.ferrari.com)

Ben più staccati i due della Red Bull, con Max Verstappen (+0.800) davanti a Daniel Ricciardo (+0.850). In 6° posizione Valtteri Bottas (+0.922), protagonista anche di un’uscita di pista. Ancor più lontani tutti gli altri, guidati dalla Toro Rosso di Carlos Sainz (+1.944). Quindi, a completare la top-10, ecco Esteban Ocon (+2.168), Daniil Kvyat (+2.349) e Stoffel Vandoorne (+2.363).

Nella seconda parte di classifica, nell’ordine, abbiamo le Renault di Jolyon Palmer e Nico Hulkenberg, l’altra McLaren di Fernando Alonso, alle prese con molti piccoli problemi, Sergio Perez, Lance Stroll, le Haas di Kevin Magnussen e Romain Grosjean, le Sauber di Marcus Ericsson e Pascal Wehrlein e, a chiudere, Felipe Massa, protagonista di un incidente in uscita da Malmedy, costringendo i meccanici a cambiare la scocca.

Per quanto riguarda i giri percorsi, Ocon ha completato 27 giri, davanti a Stroll (24) e alla coppia Ricciardo-Sainz (22). Massa, invece, ha percorso appena 3 giri, nettamente peggio del trio composto da Vettel, Raikkonen e Wehrlein (13) e di Palmer (14).

Classifica e tempi della prima sessione di prove libere del Gran Premio del Belgio 2017 (foto da: twitter.com/F1)

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo