F1 2019 Gp di Spagna, dichiarazioni di Hamilton e Bottas prima del weekend

E’ il giovedì, il giorno consueto di presentazione del weekend di gara con la conferenza stampa. Oggi è stato il turno di Bottas per la Mercedes illustrare le difficoltà e gli aspetti positivi di questo tracciato.
Bottas alla presentazione di un evento targato Mercedes.
Fonte: Twitter Bottas

Ma all’inizio hanno voluto soffermarsi sul suo inizio di stagione che lo vede al vertice della classifica mondiale. Qualche cosa dev’essere cambiata rispetto allo scorso anno, una è l’ingegnere nuovo al suo fianco, oltre all’aspetto della fortuna, da non sottovalutare mai:

“Ci sono tanti fattori che possono influenzare, anche la fortuna. Ma se sono migliorato anno dopo anno è grazie al lavoro, all’attenzione per i dettagli. Sono soddisfatto. Il livello con cui si è espresso il team è impressionate e per ora c’è una bella battaglia tra me e Lewis. Ho un nuovo ingegnere di gara, le novità ti fanno vedere le cose in modo diverso. C’intendiamo sempre più e le cose vanno sempre meglio. In Bahrain c’è stata anche fortuna, ma è anche vero che abbiamo dimostrato di essere affidabili rispetto a chi ha avuto problemi“

Inoltre l’attuale leader del mondiale Bottas ha voluto chiarire come il mondiale sia ancora lungo, nonostante il suo team abbia iniziato come meglio non poteva, con quattro doppiette:

“Se guardiamo i risultati, sembra che il nostro sia stato un dominio. Ma a livello di prestazioni la Ferrari è lì, sono stati piccoli dettagli in gara a decidere i risultati e la situazione cambierà di pista in pista. Porteranno un nuovo motore, avremo anche noi nuovi pezzi e vedremo“ù

Hamilton in posa per una pubblicità di un famoso marchio.
Fonte: Twitter Hamilton

Il suo compagno di squadra Hamilton è piuttosto contento delle prestazioni della Mercedes, anche quando non erano al livello massimo di prestazioni, sono riusciti ad arrivare davanti a tutti. Qui a Bercellona tutte le squadre portano degli aggiornamenti, questo rende interessante il fine settimana:

“Qui a Barcellona sappiamo che tutte le squadre portano in pista degli aggiornamenti, e sarà interessante vedere cosa emergerà sul fronte dei valori in campo. Credo ci sia ancora un divario troppo ampio tra i primi tre team ed il resto del gruppo, ma anche a metà classifica il confronto è decisamente serrato. Al momento non riesco ad individuare un avversario più temibile di altri tra chi punta al titolo, credo che emergerà a metà stagione”

 

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega