F1 2019 Gp del Messico, dichiarazioni di Vettel e Leclerc prima del weekend

E’ il giovedì, consueta giornata dedicata alla conferenza stampa dei piloti. Questo fine settimana si corre il Gp del Messico, diciottesima e quart’ultima prova del mondiale. La Mercedes, dopo aver conquistato il titolo costruttori, ha la possibilità di dare ad Hamilton il suo sesto mondiale in carriera. 
Vettel in compagnia di Hamilton in Messico.
Fonte: Twitter Vettel

Questo obiettivo, ovviamente, cercheranno di rinviarlo il più tardi possibile in primis le Ferrari. Vettel non è così ottimista per questa gara. Il Messico è una pista che non si allinea con una vettura efficiente, quindi le previsioni non sono troppo positive. Non ha avuto il tempo di godersi la pole ottenuta a Suzuka, il gran premio sappiamo come è andato a finire: 

 “La pole a Suzuka? Non ho avuto tempo per godermela. Prima le qualifiche non sono andate nel modo giusto. Peccato per la gara, poteva andare meglio. Come andrà in Messico? Non è una di quelle piste dove l’efficienza conta più di tanto e la nostra è una macchina efficiente. Vedremo come gestire le zone più tortuose”.

Leclerc ha festeggiato il suo compleanno il 16 ottobre scorso.
Fonte: Twitter Leclerc

Il suo compagno di squadra Leclerc, invece,  è piuttosto ottimista. Ha un’altitudine particolare, oltre ad essere molto duro e metterà a prova l’affidabilità della vettura. Nonostante queste difficoltà lui ha buoni presentimenti per la gara:

“Questa è una pista speciale per via dell’altitudine, perciò andranno considerate cose diverse a livello di set-up. È un tracciato molto duro anche per la macchina e l’affidabilità sarà importante. Ma in generale ha caratteristiche buone per noi, ad esempio i lunghi rettilinei. Il nostro motore sembra lavorare piuttosto bene sia sui rettifili che in curva, così come sulle velocità di punta. Vedremo come andrà, ma sono piuttosto ottimista. Sono sempre stato molto severo con me stesso, non voglio nascondere i miei errori. Ogni volta che ne commetto uno, lo riconosco. Per me è la maniera migliore per superarli. Io analizzo tutto e quando trovo qualcosa che non mi piace, provo a trovare la soluzione e questo è il motivo per cui sono così duro con me stesso. Sebbene vorrei tornare indietro e cambiare qualcosa, non penso che cancellerei gli errori, perché sono sempre un’occasione per imparare. La continuità sarà molto importante l’anno prossimo, specie se avremo una vettura in grado di lottare per il titolo. Sarà un aspetto fondamentale su cui lavorerò.”

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Lorenzo Carrega

Informazioni sull'autore
Giornalista Pubblicista. Esperienze in ambito giornalistico locale, non solo di sport, ma anche di cultura e tempo libero. La scrittura è la mia passione
Tutti i post di Lorenzo Carrega